NewsPolitica

Robecco, la seconda parte del confronto tra i candidati sindaci organizzato da Ordine e Libertà

ROBECCO SUL NAVIGLIO – Il dibattito tra i candidati sindaci di Robecco organizzato da Ordine e Libertà nella serata di martedì in sala consiliare è proseguito con le tre priorità in caso di vittoria.

Francesco Ticozzelli ha parlato di ‘carenza di programmazione, penso poi a Castellazzo e al problema della strada di collegamento con Malpensa. Non vogliamo che la frazione resti isolata, cercheremo di ottenere il meglio per il paese. Serve inoltre una maggiore sicurezza e quindi più  videosorveglianza, non c’è stata manutenzione’.

Fortunata Barni ha elencato  le priorità partendo dalla viabilità, ‘vogliamo risolvere le criticità. Vogliamo creare un poliambulatorio e realizzare un centro pagato dai medici che garantiranno le prestazioni sanitarie, presto avremo una farmacia anche a Casterno con un servizio di farmaci a domicilio. Vogliamo riqualificare e migliorare l’area del mercato, anche per i veicoli elettrici. Per ogni intervento di spesa sappiamo come finanziarlo’.

Pietro Caruso ha accennato al tema ‘dei ragazzi e dei giovani, ci sono fermate scuolabus senza pensilina. Ci sono strade pericolose, è un problema che va risolto. Così come la richiesta di manutenzione per il cimitero, la condizione delle strade a ridosso di industrie e zone abitabili che si sovrappongono’.

Il dibattito è proseguito parlando del centro sportivo, di cultura, con Ticozzelli che si è detto sconcertato ‘dalla condizione degli spogliatoi e dei bagni. Credo ci sia un grosso problema di manutenzione mai fatta, il tema va affrontato. Una struttura di questo genere non può essere lasciata nel limbo’.

Pietro Caruso ha parlato di cultura auspicando la necessità di creare incontri ‘sfruttando gli eventi e gli argomenti più caldi’.

Fortunata Barni ha definito il palazzetto ‘una struttura sovradimensionata, che costa molto e chiede parecchie risorse’. Successivamente i candidati hanno posto domande ai colleghi, trattando il tema della tensostruttura, ancora del palazzetto, con Ticozzelli

Abbiamo investito sulla tensostruttura perchè è una struttura a norma ed utilizzabile da chiunque, il palazzetto deve avere una destinazione sportiva. Abbiamo dovuto anche risolvere il problema del Concordia che non aveva un campo per allenarsi’, ha rilevato la Barni.

Ticozzelli ha chiesto perchè della scissione tra il Pd e la  lista di Fortunata Barni, ‘evidentemente ci sono stati screzi tra il partito e il sindaco uscente’, ha detto Caruso, mentre il sindaco uscente ha ribadito sulla tensostruttura che ‘avevamo un problema di strutture abusive sia col Rio Verde che con gli amici della Priaà. Ecco perchè abbiamo deciso di realizzarla’. Concluse le domande e gli interventi principali sono cominciate le domande, a partire da quella di Umberto Cereghini di Assolombarda sulla superstrada per Malpensa assieme al ricordo di Attilio Viganò sulle origini del palazzetto dello sport. A seguire un intervento sulle frazioni e una riflessione sul bilancio partecipativo.

Infine è venuto il momento dell’appello al voto. Ha esordito Pietro Caruso, ‘la nostra lista si propone di dare priorità a sviluppo agricolo e turistico, grazie a chi mi voterà’, poi Francesco Ticozzelli, ‘mi sono messo al servizio della comunità che mi ha visto nascere e crescere, intendo restituire parte di quello che ho avuto da Robecco, a fianco ho una squadra davvero disinteressata e volonterosa. Vi chiedo di cambiare un’Amministrazione che non ha funzionato’.

Da ultima Fortunata Barni, ‘sono stata buona in tutta la campagna, ho una squadra composta da molti giovani che sono il futuro di Robecco, lo scopo è quello di unire l’esperienza col pensiero magari divergente di questi ragazzi. Il nostro è un programma pragmatico e reale’.

 

 

 

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi