Robecco, il gesto eroico di Alfredo Punzi salva la vita a un giovane padre

    162

    Il massaggio cardiaco del medico è avveuto fuori dalle scuole elementari Leonardo da Vinci

    ROBECCO – Per chi lo conosce da anni, da decenni, non è certo una sorpresa. Anche se ha dismesso il camice da qualche anno per godersi la meritata pensione, Alfredo Punzi- assessore ai Servizi Sociali di Robecco- resterà medico per sempre, e soprattutto resta una persona dall’umanità straripante.

    L’ultimo gesto di cui Robecco può menar gran vanto, per la sua presenza in paese che si protrae dal lontano 1973, è successo settimana scorsa.

    alfredo

    Fuori dalle scuole elementari del paese d via XXVI Aprile, dove si trovava per un corso, Punzi ha visto un giovane padre (venuto a prendere la figlia all’uscita dalle lezioni) steso a terra, riconoscendo i sintomi del malore cardiaco che lo aveva colpito. Senza esitare un attimo, mentre si chiamavano i soccorsi, Alfredo ha praticato un massaggio cardiaco all’uomo, che successivamente è stato trasportato in ambulanza (dopo l’arrivo, anche, dell’automedica) prima all’ospedale di Vigevano, successivamente a Pavia, dove gli sono state prestate le cure del caso e dove il robecchese è stato dichiarato fuori pericolo di vita.

    Un intervento tanto prezioso quanto tempestivo. Un gesto eroico, di cui l’Alfredo ovviamente non vorrà certo vantarsi o gloriarsi. Per noi che lo conosciamo, nessuna sorpresa.

    Una parola però ce la permetterai, dottore: grazie, Alfredo. So long per te.

    F.P.

    Articolo precedenteSuperstrada: Bona e Cassinetta rimangono compatti per il NO
    Articolo successivoCorbetta, il Pd lancia un corso di formazione per amministratori