Robecco, il clou di San Majolo e il via alla mostra sul ciclismo: due giorni di ‘passione’

    43

     

    ROBECCO – Tutto pronto per i due giorni clou della fiera di San Majolo, che torna con la sua edizione numero 106 e attende (tempo permettendo..) la carica dei 50mila visitatori in occasione del Primo Maggio, domani.

    Ma la festa comincerà ovviamente già questa sera: dalle 18 benedizione e processione lungo il Naviglio e inaugurazione del dipinto della Madonna restaurato dagli Amici da la Priaà.

    Dalle 19.30 cena in oratorio maschile e dalle 21.30 concerto della band ‘Fuori Tempo Max’, tributo agli 883.

    Alle 20 comincia anche il concorso delle Vetrine.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Domani, martedì 1, dalle 7.30 via all’esposizione delle macchine agricole, del bestiame, mercato lungo le vie del paese, mostra canina, dalle 12.30 pranzo in villa Terzaghi e presso la tensostruttura dell’oratorio maschile.

    Una classica giornata di festa in onore di sa Majolo, con esposizione di macchine agricole della BCS nel cortile del Comune, in via Dante.

    Venerdì sera, alla presenza dei sindaci Fortunata Barni e Cesare Nai, di Marco Rognoni del Comitato Tappa Giro d’Italia di Abbiategrasso, di Andrea Noè e molti ospiti è stata inaugurata la mostra Ciclismo che Passione, ospitata nella biblioteca comunale a Palazzo Archinto.

     

     

     

     

    La mostra sarà ovviamente visitabile domani, 1 maggio, e resterà aperta al pubblico sino al 27 maggio: maglie di grandi campioni, foto sulla storia del Velo Sport Robeco, cimeli rarissimi e molto altro per un evento imperdibile, non solo per gli appassionati.

     

    Articolo precedenteAbbiategrasso, via alle iscrizioni ai campi estivi
    Articolo successivoBasket, la Legnano ‘dei miracoli’ di Tajana e Ferrari ai playoff di A2: stasera gara 1 contro Verona