Rimini, lo Zanza muore a 63 anni mentre fa l’amore con una ragazza di 23

    71

     

    RIMINI – Neppure il migliore tra gli sceneggiatori avrebbe potuto immaginare un finale più adeguato, nella sua drammaticità. Perché stiamo parlando della morte dello Zanza, una leggenda italiana nota da decenni nel settore dei.. latin lover.

    Come abbiamo appreso da RiminiToday, infatti, un malore fulminante nella notte tra martedì e mercoledì ha colpito Zanza il “re” dei vitelloni romagnoli. Al secolo Maurizio Zanfanti, 63 anni, era noto in tutto il mondo per le sue conquiste amorose sulla Riviera. Secondo le prime indiscrezioni, Zanza si era appartato in un’auto con una 23enne dell’est Europa per un rapporto sessuale quando, improvvisamente, si è sentito male. Sarebbe stata la stessa ragazza a dare l’allarme, facendo accorrere i mezzi del 118, coi sanitari che hanno cercato di rianimare il “re” dei vitelloni romagnoli ma, nonostante tutti i disperati tentativi, il suo cuore non ha ripreso a battere. Il medico non ha potuto fare altro che dichiararne il decesso. Sul posto sono intervenute anche le forze dell’ordine per gli accertamenti del caso.

    La leggenda di Zanfanti inizia negli anni ’70 quando la Riviera romagnola pullulava di turismo e in particolar modo di bellezze straniere. Il lungomare e i locali notturni sono affollati da donne svedesi, francesi, inglesi, tedesche. Tra questi, uno su tutti: il Blow Up, con il suo buttadentro Maurizio Zanfanti, detto Zanza.

    Riposa in pace, Zanza.

    Articolo precedenteRobecco, continuano le ricerche del 39enne di Pontevecchio
    Articolo successivoIl Pd attacca nuovamente: ‘Vittuone, paese in declino’