Riceviamo & Pubblichiamo. RSA di Corbetta. Prina, il PD e la sinistra all’attacco: “Signor Sindaco a domanda risponda!”

    3

    RICEVIAMO & PUBBLICHIAMO DA CORBETTA – <<Signor sindaco, a domande, risponda! Settimana scorsa abbiamo deciso di uscire allo scoperto. Stanchi di subire propaganda, comunicazione e ancora propaganda. E siccome il primo a boicottare, continuamente, uno spirito di concordia nella nostra città è proprio il nostro sindaco, non ci curiamo degli insulti raccolti quando il nostro comunicato è stato pubblicato: continueremo d’ora in poi a essere tenaci, ostinati, insistenti. Attraverso i canali ufficiali abbiamo già depositato un’ interrogazione scritta sulla situazione sanitaria relativa al Covid-19 nella RSA. La cittadinanza ha diritto di conoscere, per questo motivo le chiediamo, di rispondere quotidianamente e pubblicamente a domande precise:

     

    – Ci sono stati casi di decessi da Covid-19? Se sì, quanti?

    – Ci sono stati o ci sono “ospiti” affetti da Covid-19? Se sì, quanti e- sempre in caso di risposta affermativa – sono state attivate tutte le procedure del caso?

    – Ci sono stati o ci sono lavoratori affetti da Covid-19? Se sì, quanti e- sempre in caso di risposta affermativa – sono state attivate tutte le procedure del caso?

    – I lavoratori della RSA sono dotati di tutti i presidi necessari per tutelare loro stessi, le loro famiglie e gli ospiti?

    – È stato chiesto dall’Amministrazione Comunale di fare tamponi nella struttura sociosanitaria?

    – L’Amministrazione Comunale è quotidianamente informata dalla società che gestisce l’RSA della situazione sanitaria?

    – L’Amministrazione Comunale sta svolgendo la sua – improrogabile – funzione di sorveglianza su un servizio di pubblica utilità dato in concessione a un soggetto privato?

    La preghiamo, signor sindaco, di rispondere. Non con insulti, sberleffi o vittimismo ma con numeri, atti e fatti.

    C’è un altro tema che ci sta particolarmente a cuore, la situazione interna alla nostra casa comune, il Municipio. A tale proposito le chiediamo:

     

    – Ci sono stati o ci sono lavoratori comunali affetti da Covid-19? Se sì, quanti, in quali settori e sempre in caso di risposta affermativa – sono stati attivate tutte le procedure del caso?

    – I dipendenti comunali sono stati tempestivamente forniti di tutti i DPI? Se sì, quando?

    – Sono stati previsti moduli formativi per i dipendenti comunali per fare fronte all’emergenza sanitaria? Se sì, quando e con quali modalità?

    – Per quale ragione il sindaco ha minacciato – sulla stampa locale – “indagini interne”?

    – Per quale ragione il sindaco partecipa alle attività della Polizia Locale?

     

    La preghiamo, signor sindaco, di rispondere. Non con insulti, sberleffi o vittimismo ma con numeri, atti e fatti. Perché noi da ora in poi non smetteremo di farle queste domande. In ogni occasione, in ogni luogo.

    Le auguriamo buon lavoro.

     

    PARTITO DEMOCRATICO

    SINISTRA PER CORBETTA

    LISTA CIVICA IL GABBIANO

     

     

    Articolo precedentePro Loco Magenta: “Quest’anno niente rievocazione storica per rispetto al dramma Covid 19”
    Articolo successivoCoronavirus: Regione Lombardia a Governo, dal 4 maggio il piano delle riaperture