CronacaNews

Riceviamo & Pubblichiamo. Magenta: il Cricket Club querela per diffamazione Gianni Cerri, presidente dell’A.C. Magenta

"Non siamo mai entrati illecitamente nel campo 3 per allenarci", sostiene Munib Ashfaq

MAGENTA –  Ma è possibile che i giocatori del Magenta Cricket Club si allenino da anni sul campo 3 dello stadio comunale e nessuno ha mai saputo nulla? Della questione, scoppiata alcuni giorni or sono, non ci siamo ancora occupati. Pubblichiamo questo comunicato stampa nel quale la società di cricket (sport molto praticato tra i pakistani) annuncia di aver dato mandato ai propri legali per querelare (diffamazione) il presidente dell’AC Magenta Gianni Cerri e chiunque volesse gettare discredito sull’associazione. Il comunicato è firmato da Munib Ashfaq:

“In relazione alle dichiarazioni rese alla stampa dal signor Cerri nei giorni scorsi e anche nella giornata di oggi a nome dell’associazione Magenta Cricket Club comunico che abbiamo dato mandato ai nostri legali affinché querelino per diffamazione il signor Cerri e chiunque dovesse gettare discredito sull’associazione che rappresento e sui suoi associati.

Nei giorni scorsi il signor Cerri ha accusato falsamente la nostra associazione di essersi introdotta nel campo 3 in modo illecito, addirittura attraverso veri e propri reati. Si tratta di accuse calunniose fatte con lo specifico intento di diffamare la nostra associazione. Non solo non abbiamo mai forzato alcun lucchetto, ci mancherebbe!, ma da anni la nostra presenza presso il campo è costante, è stata concordata con il Cerri, ed è nota anche all’amministrazione comunale. È deplorevole che si formulino accuse così gravi senza alcun fondamento e anzi nella piena consapevolezza di dire il falso. Cerri ne risponderà davanti alla magistratura. Abbiamo prove a sufficienza per inchiodarlo alle sue responsabilità. Non sappiamo perché Cerri abbia deciso di calunniare pubblicamente la nostra associazione e tutti i nostri associati, non sappiamo quale scopo persegua,  sappiamo però che lo chiameremo a rispondere davanti ai giudici e in quella sede chiederemo il risarcimento di tutti i danni che le sue menzogne hanno provocato. È inaccettabile che la verità e la dignità delle persone venga calpestata per interessi che non sono comprensibili né giustificabili.

L’associazione che rappresento ha sempre rispettato le leggi e non consentirà a nessuno di sporcare la propria immagine per fini, lo ripetiamo, che sono tanto oscuri quanto inaccettabili”. Per l’associazione Magenta Cricket Club il presidente Ashfaq Munib

 

.

.

 

.

 

 

 

 

 

 

 

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi