Ricerca e innovazione, Del Gobbo: ‘La Lombardia investirà 100 milioni di euro’

    70
    MILANO . Ottime notizie per le imprese lombarde che hanno deciso di investire in ricerca e innovazione. Salgono infatti da 40 a 100 i milioni di euro che la Giunta regionale lombarda metterà a disposizione dei circa 30 migliori progetti che hanno partecipato ad una ‘call pubblica’.
    L’annuncio è stato dato dall’assessore regionale all’Universita, Ricerca ed Open innovation, durante il workshop #LombardiaèRicerca che ha riunito a Palazzo Lombardia oltre 800 esperti del settore. 
    DIVENTANO 30 I PROGETTI FINANZIATI – “Grazie ai 60 milioni che siamo riusciti a recuperare – ha spiegato Del Gobbo – potremo finanziare almeno altri 18 progetti oltre ai 12 già selezionati.
    Sono arrivate proposte davvero interessanti e che impatteranno molto positivamente sulla vita dei cittadini. Per cui abbiamo provato e siamo riusciti a recuperare altri fondi”.
    GLLI ACCORDI PER LA RICERCA, COSA SONO – Si tratta di una nuova misura lanciata dalla Regione Lombardia e che si è chiusa a gennaio 2017. I progetti (innovazione di prodotto o di processo di altissimo profilo) dovevano essere presentati da una ‘rete’
    fatta da almeno un’impresa (di qualunque dimensione) e un centro di ricerca e/o Università. Ne sono arrivati poco meno di 100 e 51 sono stati ammessi alla fase di negoziazione. Hanno coinvolto
    311 soggetti di cui 110 organismi di ricerca e 201 imprese, che presentavano un valore pari a 316 milioni di euro. Il 94 per cento dei progetti prevede l’utilizzo di tecnologie abilitanti e sempre per il 94 per cento si arriverà a brevettare il prodotto al termine del progetto.
    “Siamo la prima regione in Europa – ha sottolineato Del Gobbo – capace di sostenere così le nostre imprese. Siamo infatti convinti che questa sia la strada per uscire dalla crisi”.
    ISTITUITA LA CABINA DI REGIA – Durante i lavori è stata istituita anche la ‘Cabina di regia inter assessorile’ prevista dalla Legge 29. “Avrà il compito di coordinare tutte le politiche regionali – ha spiegato Del Gobbo – riguardanti ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico. Non vedremo più, tra i vari assessorati, iniziative a sé stanti, ma azioni concordate, condivise e frutto di una visione di insieme”.
    70 INIZIATIVE INNOVATIVE NEL 2016 – nel 2016, la Regione ha contribuito allo sviluppo dell’innovazione digitale nelle città coinvolgendo ben 13 direzioni regionali che hanno dato vita a 70
    iniziative tra loro complementari. “La Cabina di regia – ha aggiunto – dovrà governare tutte queste iniziative attraverso un  Programma Strategico triennale: un documento che indicherà obiettivi, tempi entro cui realizzarli e risorse certe da destinare ad ogni politica che potenzia ricerca e innovazione sui nostri territori”.
    10,5 MILIARDI DI INVESTIMENTO – L’assessore ha poi concluso il suo intervento sottolineando come il territorio lombardo “un unicum nel panorama europeo” investa più del 3 per cento del PIL in ricerca e innovazione (circa 10,5 miliardi di euro).
    Articolo precedenteLegnano/Sant’Erasmo: sabato la cerimonia della Promessa
    Articolo successivoMagenta, il centrodestra ha una visione.. Chiara. Sabato alle 15 in piazza (e si parlerà anche di Saffa)