Rescaldina, avanti con l’housing sociale a Cascina Pagana nonostante i ritardi

    83
    RESCALDINA –  Per l’opposizione di “Centro destra unito per Rescaldina” ci sono dei ritardi di esecuzione, per la maggioranza è effettivamente così ma si è nei binari del fisiologico. L’ultimo consiglio comunale di Rescaldina ha annoverato anche una discussione riguardo ai lavori di riqualificazione dello stabile della cascina Pagana. Un intervento che, quando sarà completato, metterà a disposizione due appartamenti a prezzi calmierati per coppie in situazione di bisogno.
    Il progetto rientra nell’ambito dell’housing sociale e, più diffusamente, nell’iniziativa “Integration machine” con cui Rescaldina punta a dare nuova funzione sociale a stabili ristrutturati. Un’idea che già ha avuto in paese due espressioni concrete nella “Ciclofficina” e nello spazio per la riparazione dei computer. “I lavori – spiega il vicesindaco Enrico Rudoni – avrebbero dovuto terminare per il mese di aprile, si è chiesta semplicemente una proroga a Città metropolitana per poterli eseguire nel modo ottimale. Quindi, i lavori dovrebbero terminare per il mese di settembre; una volta realizzati gli appartamenti sarà individuato il soggetto gestore, è un’iniziativa che stiamo portando avanti d’accordo con la parrocchia”.  Un intervento studiato per fare fronte a un’emergenza casa che, in generale, sta purtroppo avendo nei tempi attuali ampia cittadinanza.
    Cristiano Comelli    
    Articolo precedenteMarcallo con Casone: scuola elementare regolarmente aperta da domani
    Articolo successivoMagenta, UrbanaMente torna domani sera con il professor Langella