Rescaldina: ancora atti di vandalismo

    131

    RESCALDINA – Per farlo il suo lavoro lo fa. Ignara di farlo ma fedele nei giorni: informare  i cittadini di quanto accade sul territorio specialmente a livello istituzionale e associativo. Ma lei, una delle bacheche poste sotto il porticato del municipio di Rescaldina, a qualcuno non va a genio. Il perché resta un mistero.

    Chiarissimi, invece, sono i segni di danneggiamento sul suo vetro. L’identità degli autori resta top secret. Ma ci si domanda ovviamente quale male possa fare una bacheca che tiene i rescaldinesi aggiornati sui diversi appuntamenti del paese. Uno, sicuramente, lo genera: quello di dover caricare sulla collettività i costi per poterla risistemare. Costi non ingenti magari? E sia. Ma, fosse anche un Euro, si intende come possa essere seccante che il vandalismo di qualche perdigiorno in vena di deturpamenti gratuiti sia fatto pagare alla collettività.

     

    Cristiano Comelli

    Articolo precedenteTrecate: “Ensemble giovani armonie“ nel cortile di Villa Cicogna
    Articolo successivoLegnano: Don Marcello Brambilla diventa pro rettore del collegio Guastalla di Monza