Renault e Every Child is my Child Onlus insieme per fare del bene

81


ROMA (ITALPRESS) – Non solo auto, ma anche responsabilità sociale e innovazione. E’ con questi valori che il Gruppo Renault, attraverso un’iniziativa di team building, ha coinvolto i suoi dipendenti nella realizzazione di alcuni giochi destinati a parchi e case famiglia, grazie al supporto della Onlus Every Child is my Child.
L’associazione, nata nel 2017, presieduta da Anna Foglietta e a cui partecipano attori, registi, musicisti, atleti e personaggi pubblici, persegue molteplici finalità: dal sostegno di organizzazioni nazionali e internazionali a difesa dei diritti civili dei bambini, alla promozione di campagne di sensibilizzazione e informazione rivolte all’opinione pubblica e ad ogni soggetto – pubblico, istituzionale o privato – sui temi legati all’infanzia, ad attività di raccolta fondi a sostegno di bambini in stato di difficoltà economiche o disagio sociale.
Renault sottolinea come i suoi valori fondamentali siano “l’essere calorosa, human centric, innovativa e responsabile” e ha come priorità fondamentale “la creazione del benessere per i suoi clienti e il miglioramento della qualità della vita di ognuno. Un benessere che non si traduce solo nel piacere di guida a bordo delle sue auto ma anche nell’essere empatici verso le reali esigenze delle persone e della società contemporanea”.
E’ percorrendo queste due strade parallele che il Gruppo Renault ed Every child is my child Onlus si sono incontrate, condividendo il valore della solidarietà e del “fare del bene”. Il Gruppo Renault ha, così, deciso innanzitutto di offrire un piccolo contributo all’associazione per partecipare al Plaster School Project (Scuola Cerotto), un progetto volto a sostenere la formazione scolastica dei bambini vittime della guerra siriana, attraverso la creazione di una scuola a Reyhanli, un campo profugo turco che ospita bambini siriani.
Inoltre, il team di Sodicam Italia, ha scelto di impegnarsi in un’attività formativo-motivazionale a scopo sociale, con l’obiettivo di assemblare un parco giochi da destinare ai bambini di alcune case di accoglienza romane, La Nuova Arca, Il Tetto e Piccoli Passi. La Nuova Arca, in particolare, è una realtà di solidarietà nata nel 2007 per accogliere e accompagnare mamme sole con bambini e altre persone in situazione di vulnerabilità sia con servizi strutturati come la casa-famiglia o l’housing sociale, sia con progetti e interventi di inserimento lavorativo e abitativo, per favorire l’uscita dallo svantaggio sociale economico e personale e lo sviluppo di un’equilibrata reciprocità e interdipendenza sociale.
“Abbiamo sempre pensato che la nostra missione sia molto più collegare ed avvicinare esseri umani che non collegare luoghi; siamo davvero felici ed orgogliosi di partecipare in qualche misura al lodevole progetto della Plaster School, dando un piccolo contributo a Every child is my child Onlus, perchè crediamo che la generosità sia parte dei valori fondanti della Marca Renault, che ha nel suo DNA il senso di responsabilità – spiega Raffaele Fusilli, amministratore delegato di Renault Italia -. Inoltre, oggi inauguriamo un parco giochi per bambini, realizzato interamente dai nostri ragazzi di Sodicam Italia in occasione di un recente team building, che doniamo a tre case-famiglia della città di Roma. E’ il nostro modo per manifestare, con un’azione concreta, il supporto a queste realtà che operano quotidianamente nel sociale, accompagnando le categorie più fragili verso l’inclusione e l’affermazione della propria dignità umana”.
“E’ bellissimo vedere come grazie alla solidarietà siamo riusciti a costruire queste meravigliose strutture ed a creare questa rete di collaborazione. Il processo creativo che ha portato a realizzare tutto questo è mosso dalla passione e dalla voglia di regalare ai bambini la felicità – afferma Anna Foglietta -. Everychild in questi anni ha cercato di fare proprio questo: donare un sorriso lì dove non c’era ed è sempre emozionante per me e per noi conoscere persone che vogliono fare lo stesso e che siano così vicine al mondo dell’infanzia. Il nostro slogan è “ogni bambino è il nostro bambino””.
“Accogliere e non lasciare indietro nessuno a cominciare dalle bambine e dai bambini, questo è l’obiettivo di una comunità che va avanti unita e solidale per far crescere e sviluppare il territorio. Per questo abbiamo accolto con entusiasmo l’iniziativa di Renault che, insieme a Every child is my child Onlus, ha scelto realtà romane e del Municipio IX EUR che si impegnano e lavorano ogni giorno per favorire l’azione sociale e di visione di una città sempre più inclusiva e sostenibile”, spiega Paola Angelucci, assessora alla Mobilità, Lavori Pubblici e Scuola del Municipio Roma IX.
(ITALPRESS).

Articolo precedente+Lombardia, Covid sempre più giù e meno ricoverati
Articolo successivoCovid, 93.157 nuovi casi e 375 decessi nelle ultime 24 ore