‘++Regione Piemonte riprende le somministrazioni di Astrazeneca

    54

     

    Sono riprese in Piemonte le somministrazioni di vaccino AstraZeneca, dopo la sospensione precauzionale, durata un paio d’ore, finalizzata a individuare e isolare il lotto del quale faceva parte la dose somministrata all’insegnante biellese deceduto. Il lotto e’ stato individuato e proseguono ora regolarmente le somministrazioni di vaccini AstraZeneca appartenenti a lotti diversi, in attesa delle decisioni dell’Aifa e della Commissione piemontese per la farmaco vigilanza, che e’ stata gia’ convocata. Lo comunica l’Unita’ di crisi della Regione Piemonte.

    R

     “In un Paese evoluto come il nostro dal punto di vista sanitario è ovvio che tutti gli eventi siano oggetto di attenzione. Non dobbiamo basare le reazioni su emozioni ma su evidenza dei fatti. Il vaccino AstraZeneca è stato impiegato in milioni di persone senza sostanzialmente generare riserve di sicurezza. E’ un vaccino sicuro ed efficace”. Lo ha detto il professor Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità a Sky Tg24.
    “Abbiamo dei numeri che ci indicano che c’è larga diffusione del nuovo coronavirus in Italia. E’ importante soprattutto ora tenere sotto controllo la curva”, ha aggiunto Locatelli.
          “Io mi vaccinerei con AstraZeneca senza alcuna esitazione – ha sottolineato Locatelli – e lo fari fare ai miei cari senza alcuna esitazione, senza nessuna riserva o riluttanza. E’ un vaccino sicuro che ha un ottimo profilo di efficacia ed è importante che venga utilizzato perché è necessario usare tutte le risorse per coprire tutta la popolazione italiana, in particolare i più fragili”.
    Articolo precedenteASST Rhodense, 166 posti letto Covid agli ospedali di Rho e Garbagnate
    Articolo successivoIn treno a Milano con mezzo chilo di cocaina nel trolley: arrestato 29enne dominicano