‘++Regione Lombardia: ok a richiamo con AstraZeneca

    3

     

    MILANO  Le indicazioni del Ministero della Salute con le ulteriori indicazioni per il completamento del ciclo vaccinale nei soggetti sotto i 60 anni che hanno ricevuto una prima dose di vaccino AstraZeneca sono immediatamente operative. Lo comunica la direzione Welfare di Regione Lombardia, che quindi permette, previa anamnesi e parere medico, ai cittadini interessati di poter optare per la somministrazione della seconda dose ancora con AstraZeneca qualora risulti impossibile convincerli a ricevere Pfizer o Moderna e previa la firma del consenso informato.

     “Dall’inizio su AstraZeneca c’e’ stata tanta confusione. La vaccinazione eterologa, fatta con due vaccini diversi, va benissimo. Ci sono gia’ degli studi clinici pubblicati che garantiscono sulla sicurezza”. Lo spiega all’AGI
    Emanuele Montomoli, professore ordinario di Igiene all’universita’ degli studi di Siena e responsabile scientifico di VisMederi, spin off dell’universita’ per studi clinici.
    “Prima del Covid – aggiunge – ci vaccinavamo per l’influenza e nessuno di noi e’ mai andato a indagare sul tipo di vaccino, e’ probabile che da un anno all’altro la tecnologia cambiase”.
    Articolo precedenteSan Giorgio su Legnano, giovedì 24 giugno la scuola Paganini porta la musica classica e l’opera in Villa Parravicini
    Articolo successivoMagenta, partito il container per la missione di Maristella. Intanto la scuola diventa sede di esami