Regione Lombardia insiste: servono militari sui treni

131

 

MILANO   “Per arginare il rischio che episodi simili a quello avvenuto sabato pomeriggio sul treno nella tratta Camnago-Milano Cadorna possano ripetersi, diventa fondamentale riproporre su altre tratte l’accordo sottoscritto con la prefettura di Lecco per aumentare la sicurezza sui treni di Trenord.

Un protocollo ‘sperimentale’, i cui esisti sono stati positivi e molto apprezzati”. Commenta così l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, l’arresto eseguito dai Carabinieri di un minorenne e un neomaggiorenne per rapina su un treno delle Ferrovie Nord.  “Per garantire la sicurezza sui convogli e negli scali ferroviari – dichiara De Corato – è necessaria un’azione sinergica tra le istituzioni. Lo ripeto da tempo ed è sulla base di questa convinzione che ho scritto ai prefetti lombardi riproponendo loro il progetto ‘sperimentale’ attuato nella Provincia di Lecco”.

“Nel 2021, infatti – aggiunge l’assessore – anche con il coinvolgimento della Polizia locale, Regione Lombardia ha perfezionato un accordo con la Prefettura di Lecco e Trenord, per la linea Milano-Lecco che, grazie all’adesione di più Comuni della provincia e al ruolo di capofila del Comune di Lecco, ha consentito una serie di servizi tardo pomeridiani e serali di Polizia locale e Forze dell’ordine nei pressi di molte stazioni e a bordo treno che, di regola, non possono essere svolti per carenza di personale”.

Articolo precedenteHi-Tech & Innovazione Magazine – 5/4/2022
Articolo successivo++Al via il Frecciarossa Parigi Lione