Regione Lombardia cede la maggioranza di Milano Serravalle a Ferrovie Nord Milano

    119

     

    MILANO –  Mossa a sorpresa della Regione Lombardia, che ha sottoscritto una lettera d’intenti con le Ferrovie Nord Milano, controllate al 57,57%, per cedere loro il pacchetto di maggioranza nella Milano Serravalle (52,9%).

     

    La societa’ autostradale che controlla le tangenziali che circondano il Capoluogo Lombardo e la tratta della A7 (Milano-Genova) fino a Serravalle Scrivia (Alessandria), e’ passata dall’Asam (Provincia di Milano), liquidata lo scorso 3 maggio, a Palazzo Lombardia per effetto della Riforma Delrio delle Province dell’aprile del 2014. L’ipotesi attuale e’ di un’operazione infragruppo, che ricalca in Lombardia l’analoga fusione tra Fs ed Anas avvenuta sotto il governo Renzi a inizio 2018. A Milano la regia e’ del presidente della Regione Attilio Fontana, in concerto con l’assessore ai Trasporti Claudia Terzi e il presidente di Ferrovie Nord Milano Andrea Gibelli.

     

    Per il momento e’ stata sottoscritta una “lettera d’intenti di natura non vincolante”, che descrive “quanto attualmente ipotizzato dalle parti in relazione ad una potenziale operazione, attualmente allo studio, che permetterebbe di creare, attraverso la Societa’ (Fnm, ndr), il primo polo integrato della mobilita’ ferroviaria e stradale in Lombardia”. Il tutto a seguito di “analisi preliminari sinora condotte” sulla cessione a Fnm della “intera partecipazione detenuta dalla Regione Lombardia in Milano Serravalle – Milano Tangenziali”. Quello annunciato oggi e’ solo il primo passo. C’e’ una ‘due diligence’ in corso e la struttura, le modalita’ tecniche della “potenziale operazione” e i “relativi aspetti valutativi e finanziari” saranno oggetto di nuove trattative

    Articolo precedenteDanni maltempo, dalla Regione 150mila euro per Lainate
    Articolo successivo“Amore & desiderio” : dalla Tate Britain, i Preraffaelliti a Palazzo Reale, sino al 6 ottobre