Regione Lombardia: 3.5 milioni per le telecamere nei parchi

204

 

MILANO  La Giunta regionale ha stanziato 3,5 milioni di euro per l’acquisto di fototrappole e telecamere per la videosorveglianza nei parchi e nelle aree protette. La delibera, proposta dall’assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, prevede un cofinanziamento sino all’80% delle spese, con un massimo di 80.000 euro.

Destinatari del finanziamento i Comuni singoli, Unioni di Comuni, enti gestori di aree protette (parchi naturali, parchi regionali, riserve naturali e monumenti naturali) dotati di un corpo o servizio di polizia locale, con operatori in organico con contratto a tempo indeterminato.

DE CORATO: PARCHI LUOGHI DI SV16AGO IN SICUREZZA –  “Questa importante misura – ha dichiarato l’assessore Riccardo De Corato – nasce direttamente dalla richiesta dei sindaci che hanno dovuto fronteggiare, negli ultimi anni, la trasformazione di alcuni parchi in aree di spaccio. Siamo già intervenuti, come assessorato alla Sicurezza, al parco delle Groane con il finanziamento di operazioni coordinate tra Forze dell’ordine e Polizie locali. E oggi intervenivano finanziando l’acquisto di utili strumentazioni. I parchi devono essere luoghi di svago. E non aree di spaccio e delinquenza”.

“Anche per l’anno 2022 – ha aggiunto l’assessore – abbiamo stanziato cospicue risorse per la sicurezza all’interno di parchi e aree protette. Lo abbiamo fatto consapevoli dei risultati ottenuti dai bandi precedenti. La presenza di nuovi strumenti tecnologici è molto utile per enti che non sempre dispongono di risorse ad hoc. I Comuni hanno risposto molto bene agli avvisi degli anni scorsi. E sono convinto che anche questo bando andrà ad esaurimento delle risorse. Entro la fine del mese – ha concluso De Corato – pubblicheremo l’avviso per i Comuni e gli enti gestori dei parchi”.

Articolo precedenteGambero Rosso, ecco la guida Gelaterie d’Italia 2022: Milano e Lombardia al vertice
Articolo successivoLega: nella provincia Ticino le mozioni contro il caro benzina