Regionali, Silvia Scurati ufficializza la sua corsa per la Lega

    63

     

     

    BAREGGIO – Silvia Scurati è tra i candidati alle elezioni regionali di domenica 4 marzo nella lista della Lega a sostegno di Attilio Fontana. Classe 1978, nata a Milano e residente da sempre a Bareggio, laureata in Relazioni pubbliche, Scurati è giornalista e commerciante. Iscritta alla Lega dal 1994, attualmente è capogruppo in Consiglio comunale a Bareggio e vicesindaco a Corsico. Negli anni scorsi è stata anche segretario della sezione della Lega Nord di Bareggio, vicesindaco a Bareggio e segretario della circoscrizione Est-Ticino, oltre ad avere lavorato in Regione Lombardia come Ufficio stampa e portavoce del presidente del Consiglio regionale.

    Ora Scurati, in virtù del proprio curriculum e dell’esperienza politica maturata sul campo, è stata scelta dai vertici del partito per tentare il grande salto in Regione. E lei si sente pronta per portare la voce del suo territorio ai piani alti. “Accetto la sfida – dice – perché è arrivato il momento di far contare anche Bareggio e l’Est-Ticino. Da decenni sentiamo parlare di variante alla ex statale 11, di potenziamento del trasporto pubblico e di tante altre problematiche irrisolte che affliggono il nostro territorio. Finora sono sempre stati privilegiati Comuni che avevano rappresentanti in Regione in grado di battersi per il loro territorio. Adesso deve toccare a noi”.

    Scurati vuole dare il proprio contributo anche per fare in modo che la Lombardia continui quello sviluppo avviato dalle Giunte di centrodestra che l’ha portata a essere la locomotiva dell’Italia. “Una Lombardia che sappia coniugare continuità e innovazione – spiega la candidata -. Una Lombardia virtuosa, all’avanguardia, in grado di dare lavoro, sicurezza, servizi e di guardare al futuro. Come? Partendo dall’attuazione del referendum sull’autonomia, che ci consentirà di ottenere più competenze e risorse da investire per i lombardi”.

    Qualora fosse eletta, la giovane leghista ha già chiari i temi su cui lavorare. Innanzitutto viabilità e trasporti, “per porre finalmente le basi per la variante alla ex statale 11, la metropolitana nel Magentino, più collegamenti tra Milano e l’hinterland”. Poi la sicurezza, con la lotta contro illegalità e clandestinità e un supporto particolare alle donne vittime di violenza. E ancora, istruzione e sport, con la promozione di bandi per potenziare e modernizzare le strutture scolastiche, palestre comprese. Quindi, le case popolari: “Deve essere garantita l’assegnazione ai nostri concittadini effettivamente bisognosi – puntualizza Scurati – e nel programma elettorale del centrodestra c’è la riduzione del canone d’affitto a chi ha più di 65 anni ed è sempre stato in regola coi pagamenti”.

    Tra gli argomenti a cuore della candidata, anche lavoro e commercio col supporto a piccole e medie imprese, alle attività locali e alle start-up di giovani imprenditori, e il territorio,  con la tutela del paesaggio lombardo e delle sue bellezze. Un occhio di riguardo, poi,  a sociale e sanità “con l’obiettivo di incrementare sul territorio i servizi per famiglie, anziani e disabili”, e alla sussidiarietà, “per proseguire il percorso di sostegno ad associazioni e oratori intrapreso dall’ultima Giunta regionale di centrodestra”.

    Articolo precedenteIncidente mortale sul lavoro a Parabiago
    Articolo successivoRobecco, incontro con l’ultra maratoneta Marco Bonfiglio