Regionali 2, Magenta: Gelli sostiene Silvia Scurati

    166

     

     

    MAGENTA – Appena due settimane al 4 marzo, quando si voterà per il rinnovo del Parlamento e l’elezione del Presidente e del Consiglio di Regione Lombardia.

    E così, da Magenta, arriva proprio oggi l’endorsement del vicesindaco Simone Gelli per Silvia Scurati, candidato numero 2 nella lista della Lega Nord di Milano e provincia, con cui Gelli vanta un legame politico lungo diversi anni.

     

    “Il prossimo 4 Marzo”, scrive Gelli sul suo profilo Facebook,  “in Lombardia si terranno le elezioni per il rinnovo del Consiglio Regionale. Personalmente sosterro’, come candidato consigliere, Silvia Scurati. Silvia vive a Bareggio, da sempre vive, lavora e si dedica alla politica nel nostro territorio. Classe 1978 ha ricoperto la carica di vice Sindaco a Bareggio ed oggi con la stessa funzione governa Corsico. Silvia da sempre si è impegnata per le nostre comunità. Una giovane donna che ormai da anni dedica parte del suo tempo all’impegno politico. Siamo entrati nelle file della Lega Nord insieme. Per anni abbiamo lavorato, gomito a gomito. Persona capace, onesta, sensibile ma anche tenace ed ambiziosa merita la nostra fiducia, per portare Magenta e non solo, ad avere una rappresentanza politica in seno al Consiglio Regionale, che sia qualitativamente apprezzabile oltre che di elevata caratura morale. Io credo in lei. Io voto lei. Io sono con lei. Mi avete dato tanta fiducia qualche mese fa e di ciò non posso che essereVi sempre grato. Oggi, amici, vi chiedo una preferenza per Silvia. Oggi vi chiedo di continuare quel lavoro che insieme abbiamo cominciato qualche mese fa, anche in Regione. Votare Silvia significa votare competenza, capacità, professionalità. Il quattro Marzo, scheda VERDE, scrivi la preferenza SCURATI. Grazie per la vostra attenzione, sempre avanti per la nostra gente”.

    Articolo precedenteRegionali 1, Razzano: ‘Entusiasmo per Gori nel tour in Città Metropolitana’
    Articolo successivoCarnevale al Lirico con i ‘noster’ attori del CPT (Centro Prospettive Teatrali)