Razzano suona la sveglia: “Ma il Sindaco Calati lo sa che il bando di Regione per Leonardo è scaduto il 26 giugno?”

    74

    MAGENTA – Dopo le critiche e l’operazione di smarcamento dell’ex Sindaco Luca Del Gobbo, anche l’ex vice Sindaco del PD Paolo Razzano, attacca il Sindaco Chiara Calati, partendo dalla conferenza stampa di ieri dedicata alle iniziative per il 500 esimo anniversario della morte di Leonardo.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    “Ho sentito e letto che il Sindaco punta ancora su finanziamenti di Regione Lombardia – incalza Razzano – peccato che il bando regionale si sia chiuso lo scorso 26 giugno. Ma di questo il Sindaco ne ha contezza?”.

    “Mi auguro a questo punto – aggiunge l’esponente del Partito Democratico – che il Comune abbia fatto le cose per bene e il primo cittadino ci voglia fare una bella sorpresa, ma ho qualche dubbio a riguardo”.

    Quindi, una riflessione “pungente” su quello che Razzano non esita a definire come un “capolavoro politico”. “E’ riuscita nell’impresa di litigare anche con il nostro rappresentante in Consiglio regionale che è poi quello che l’ha creata politicamente. Non c’è che dire un’operazione davvero astuta, che dimostra grande acume politico….”.

    Ma le punture di Razzano vanno oltre e guardano sempre alla conferenza di ieri durante la quale è stato ventilato l’ingresso di Magenta nel Consorzio dei Comuni dei Navigli per l’ambito turistico. “Pur con tutto il rispetto per il Consorzio a me pare che la storia di questo ente sia legata in primis all’igiene ambientale. Ora che Magenta voglia entrarvi per la parte turistica mi sta anche bene. Ma forse provocazione per provocazione allora perchè Magenta finalmente non abbandona Legnano, anche dopo gli ultimi scandali, e gioca in proprio fino in fondo la partita dell’igiene ambientale e della gestione del verde valorizzando al massimo le potenzialità della nostra multi utility ASM per tutto il Magentino?”. 

    “E’ una domanda – chiosa Razzano – che da ex amministratore rivolgo al Sindaco Calati”.

    Fabrizio Valenti

    Articolo precedenteSul rogo di Settimo, Silvia Scurati(Lega): “Tenere alta la guardia su attività illecita di tipo mafioso”
    Articolo successivoConfermato il divieto di balneazione nelle acque del Ticino