Rapper arrestati, Sardone contro Sala: ‘Per Comune di Milano erano modelli’

144

 

MILANO  Il rapper Zaccaria Mouhub, in arte Baby Gang, è stato arrestato perché accusato di 4 rapine commesse ai danni di ragazzi a Milano e a Vignate. Ricordo che il sindaco Sala ospitò, con tutti gli onori, a Palazzo Marino altri 2 rapper: Sacky, già ospite del carcere minorile Beccaria per rapina e Rondo da Sosa che ha ricevuto un Daspo, insieme proprio a Baby Gang, per risse e violenze a Milano”.

 

Lo scrive in una nota Silvia Sardone, eurodeputata e consigliere comunale della Lega a Milano, segnalando che “proprio Rondo Da Sosa è coinvolto, seppur ancora non indagato, nell’inchiesta sulla sparatoria a inizio gennaio a San Siro”.

Per Sardone, il sindaco di Milano “dovrebbe chiedere scusa, quell’incontro con foto e video era inopportuno già ai tempi e oggi ancora più scandaloso”. E aggiunge: “Sala ha incontrato questi personaggi, parlando di modelli positivi e progetti per le periferie quando invece sono proprio l’immagine di ciò che non ha bisogno Milano. Dopo i fatti di capodanno a Milano e i tanti episodi di cronaca di questi giorni, molti dei quali hanno come protagonisti dei giovanissimi – conclude la nota – Sala dovrebbe fare mea culpa sulla sicurezza. Non solo dal punto di vista amministrativo non ha fatto nulla ma ha fallito, evidentemente, anche dal lato culturale”.

Articolo precedenteMalpensa, in arrivo una nuova libreria Feltrinelli
Articolo successivoAMAGA: sabato a Bià a grande richiesta riparte l’Ecopunto itinerante