CronacaNews

Rapinò Posta a Vigevano, si era nascosto a Messina. In manette un 18enne

Accusato di furto e tentato omicidio

 

VIGEVANO MESSINA – Si era nascosto a Messina, aiutato dalla rete locale di parenti e amici, per sfuggire alle accuse di rapina e tentato omicidio per il colpo commesso a Vigevano, in provincia di Pavia, in un ufficio postale della città. Arrestato il 13 agosto dai carabinieri di Vigevano insieme a quelli di Messina Sud, M.C., 18 anni, si trova ora in carcere nella città siciliana in attesa del processo.
      Era il 29 luglio quando il diciottenne aveva preso di mira l’ufficio postale di via San Pio V, a Vigevano, minacciandone con un coltello gli impiegati e i clienti. Con la stessa arma aveva ferito gravemente un 43enne che, nel tentativo di bloccarlo, era stato colpito alla spalla subendo la perforazione del polmone. Ricoverato in pericolo di vita all’ospedale di Vigevano, veniva dimesso due settimane dopo.
      Le indagini avviate dai militari hanno identificato l’autore della rapina in M.C., originario di Vigevano ma da tempo senza fissa dimora, pregiudicato e responsabile anche di una rapina avvenuta il 20 gennaio scorso in una tabaccheria della stessa città. A quel punto a carico del 18enne il tribunale di Pavia ha emesso una ordinanza di custodia cautelare in carcere.
      Dopo varie ricerche, i carabinieri hanno ricostruito la fuga del giovane a Messina, dove si è nascosto prima a casa della nonna e poi, negli ultimi giorni prima dell’arresto, nell’abitazione di un cugino, dove ha sperperato in divertimenti il bottino della rapina.
      Arrestato nelle prime ore del mattino del 13 agosto, come riferiscono i militari, nonostante una prima reazione di sorpresa M.C. non si è scomposto.
Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi