Radici in crescita, romanzo breve di Ivan D’Agostini – 10 febbraio

    78

    Diecifebbraio

     

    Beh, col freddo del clima ma con l’entusiasmo e il desiderio di fare si parte, si parte con quest’avventura di uno strano manipolo, messo su cucendo vari pezzi, tessuti di ogni genere, imbastito con un filo biancastro, grossolano, con quei punti bene in vista, che si deve vedere che è provvisorio, ma che tanti prenderanno per definitivo, tanta sarà la nostra, la loro vera maestria …

    Tutto è pronto: gli attori, gli spettatori, il pubblico non pagante ma appagato arriverà e se ne andrà. Le luci i colori i suoni e le immagini i profumi stanno lì, ansiosi di esprimersi. Un tocco e voilà, la danza è aperta, inizia il carosello delle figure…..

    carosello

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Strano ma vero la vita è veramente così, un passo dopo l’altro e ti accorgi che i momenti diventano salienti quando li hai costruiti, tuo malgrado, passo dopo passo,virgola, punto e a capo, due punti, domanda e interrogativo, perché nella vita le interrogazioni sono quelle che contano veramente.

     

    Articolo precedenteQuestione Gender: Le Rose di Gertrude ci scrivono…
    Articolo successivoSerata Gender & il manifesto della discordia