“Quando le pietre parlano…” con la Filarmonica di Sacconago

    84

    BUSTO ARSIZIO (VA) – “Quando le pietre parlano…” è il titolo dello spettacolo di Pasqua della Filarmonica Santa Cecilia di Sacconago. L’appuntamento è in programma sabato 24 (ore 21.15) e domenica 25 marzo (ore 20.30) al Teatro Lux di Busto Arsizio in collaborazione con la compagnia teatrale I Tubì. “Saranno le pietre questa volta a raccontarsi sul palco – spiegano gli organizzatori – A volte poco considerate dalla maggior parte delle persone, hanno in realtà accompagnato la storia dell’uomo. Basti pensare a quelle utilizzate per costruire il Colosseo o le mura delle cattedrali oppure, andando ancora più indietro, alla pietra che chiuse il sepolcro di Cristo. In tempi più recenti, ecco tra le tante comparire le pietre d’inciampo, incastonate nelle strade delle città per ricordare i cittadini deportati nei campi di sterminio”. Così, grazie al racconto degli attori in veste di pietre, sul palco della sala di piazza San Donato andrà in scena un viaggio nella storia dell’uomo. Come consueto lo spettacolo si volge tra musica e recitazione con l’accompagnamento della Filarmonica (cantanti compresi) guidata dal maestro Francesco Carcello. In scaletta brani classici, come “Aida” di Giuseppe Verdi, e moderni come “Life on Mars” di David Bowie o “La vita è bella” di Nicola Piovani.

    Per partecipare all’evento, gratuito, è necessario procurare i biglietti presso Colorificio San Michele (via Quintino Sella 18, Busto Arsizio), Cartoleria Ul Cartè (via P. R. Giuliani 5, Busto Arsizio) e Cartoleria Savoldi (via Don A. Marelli 4, Busto Arsizio).

    Articolo precedenteIl risotto con l’osso buco in Banda Vegia
    Articolo successivoA Somma Lombardo il Progetto Layla è diventato realtà