Economia/LavoroNews

Quando Giorgio Squinzi venne a Magenta ad inaugurare lo stabilimento di Guala

Un ricordo del 2012 col leader di Mapei ed ex presidente di Confindustria, morto ieri sera

 

MILANO MAGENTA – “Cordoglio e vicinanza alla famiglia. Ci lascia innanzitutto una persona perbene. Un imprenditore capace e lungimirante che e’ stato protagonista della storia recente dell’industria lombarda e italiana. Lo ricorderemo sempre come un modello da seguire”.

Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, dopo aver appreso la notizia della scomparsa di Giorgio Squinzi. “Un imprenditore –
ha aggiunto Fontana – vincente anche nello sport nazionale dove ha ottenuto grandi successi con importanti sodalizi nel calcio e nel ciclismo”.

Il fondatore del colosso Mapei ed ex presidente di Confindustria ce lo ricordiamo bene al taglio del nastro dello stabilimento di Guala Clousures, il 18 luglio del 2012, assieme all’allora Ministro della Salute Renato Balduzzi  e del Sindaco di Magenta, Marco Invernizzi.

Quel giorno si festeggiò l’ampliamento dello stabilimento di Magenta  di Guala, multinazionale italiana leader mondiale nella produzione di chiusure per bevande alcoliche, vino, bibite, olio-aceto e prodotti farmaceutici, presente ancora oggi nella zona sud della città, a ridosso di cascina Peralza.

Un altro personaggio del Magentino legato al ricordo di Giorgio Squinzi è certamente l’ex corridore professionista Andrea Noè, che vestì i colori della corazzata Mapei di metà anni Novanta, con Tony Rominger e molti altri campioni.

 

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi