Progetto Magenta, sul ‘caso Palmieri’. Minardi: “Altro che ragazzata. Chi minimizza è complice”

    110

    MAGENTA – “Dopo aver espresso personalmente a Marzia Bastianello la mia personale vicinanza, ci uniamo a quanti stanno condannando il linguaggio usato da un noto esponente della locale sezione della Lega Nord che da tempo, purtroppo, non fa mancare commenti volgari e violenti nei confronti di chi non la pensa come lui.
    Derubricare ad una ragazzata, come si sta cercando di fare, il messaggio ingiurioso contro una donna che fa politica nella nostra città significa rendersi responsabili del clima di volgarità e di violenza che certi commenti contribuiscono a creare”.  E’ quanto afferma in una nota Silvia Minardi, capogruppo di Progetto Magenta rispetto alla querelle politica che sta tenendo banco nelle ultime ore in città.

     

     

    Articolo precedenteOrwell aveva ragione e prefigurò la dittatura democratica di FB ed Amazon
    Articolo successivoBusto Garolfo: il “Gelato Day” in Casa Famiglia