CronacaNews

Processo Mantovani (uno): rinvio al 2 novembre, la difesa vuole la nullità degli atti

E’ ripreso questa mattina, alla Quarta Sezione Penale del Tribunale di Milano, il processo contro l’ex vicepresidente del Pirellone. Il pm Polizzi presenta nuovi documenti a sostegno dell’accusa

MILANO – Procede molto lentamente il processo contro Mario Mantovani, ex vicepresidente del Pirellone ed ex sindaco di Arconate. Dopo la richiesta dei difensori Roberto Lassini e Guido Calvi di considerare nulli tutti gli atti d’inchiesta, per la eccessiva lunghezza dell’indagine, il rito immediato (chiesto dallo stesso Mantovani) è ripreso oggi dopo l’ultima udienza di settembre, ma il presidente Giulia Turri- ascoltato il pubblico ministero Giovanni Polizzi e l’avvocato Roberto Lassini- ha deciso di aggiornare il processo a mercoledì 2 novembre.

tribunale

Mario Mantovani
Mario Mantovani

Alle eccezioni sollevate dalla difesa di Mantovani, oggi in aula il Pm ha replicato chiedendo che vengano ammesse come prove altri 400 documenti. I giudici si sono perciò riservati di decidere con un’ordinanza che sarà appunto emessa nella prossima udienza.

Quello che appare certo è la dilazione dei tempi di svolgimento del primo grado di questo atteso processo, il quale molto difficilmente arriverà a sentenza prima dell’estate o addirittura del prossimo autunno.

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi