Processo Garavaglia, Curzio Trezzani : sempre creduto nella sua innocenza

    84

     

    MILANO – “Con l’assoluzione del Viceministro Massimo Garavaglia finalmente si mette fine a una vicenda assurda e incredibile. Da subito abbiamo sostenuto  Massimo, mai è venuta meno la stima e fiducia nella sua persona e da sempre abbiamo creduto nella sua innocenza; ora che è messa nero su bianco, sarebbe bello aspettarsi tante scuse, soprattutto nei suoi confronti. Sono felice che questa storia si sia risolta per il meglio nonostante sia stata lunga, sarebbe il caso di smetterla con le polemiche inutili e fantasiose cacce alle streghe, c’è ancora tanto lavoro da fare per questo Paese e la Lega non si tirerà mai indietro”.

    È quanto commenta Curzio Trezzani (Lega), Presidente della Commissione Cultura, ricerca e innovazione, sport, comunicazione del Consiglio regionale della Lombardia apprendendo la notizia dell’assoluzione del Viceministro all’Economia Massimo Garavaglia nel processo che lo vedeva coinvolto per turbativa d’asta.

    Articolo precedenteRoberto Lassini, ‘Mantovani assolto per i due capi d’imputazione più gravi. Ricorreremo in appello’
    Articolo successivoAndrea Camilleri ci ha lasciati. Dalle teche di Medialogo un suo ricordo di Milano