Pro Vita Famiglia: “Dio ha messo Indi su questa terra con la missione di smascherare il male nel mondo”

Il portavoce Jacopo Coghe: "La storia di Indi non è solo una tragedia personale; è un monito per tutti noi. L'eutanasia di bambini e malati, mascherata da compassione, sta guadagnando terreno nella mentalità occidentale (anche in Italia!)".

Faccia da buon compleanno!

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA CERANO - "Tutti gli anni arriva, mah non sei mai pronto. Le feste comandate sono un vero tormento; infatti,...

+ Segui Ticino Notizie

Ricevi le notizie prima di tutti e rimani aggiornato su quello che offre il territorio in cui vivi.

Dean il papà della piccola Indi Gregory ha reso un commovente tributo a sua figlia durante il suo funerale nella Cattedrale di Nottingham, celebrato venerdì mattina.

Una riflessione che vogliamo condividere con i Lettori di Ticino Notizie e con tutti quelli che credono nella Vita:

“La mia bellissima guerriera Indi Gregory.

“Onestamente e sinceramente sento, nel profondo del mio cuore, che Indi non era solo bella, forte e unica. Sapevo fin dall’inizio che era molto speciale. Tuttavia, non avrei mai potuto immaginare il tipo di viaggio che noi e Indi avremmo dovuto affrontare per lottare per la sua vita. Non ha dovuto lottare solo contro i suoi problemi di salute, ma anche contro un sistema che rende quasi impossibile vincere. Eppure, è stato proprio il suo punto più debole, i problemi di salute, a distinguere Indi come una vera guerriera.

[…] Dio ha messo Indi su questa terra con la missione di smascherare il male nel mondo.

L’ha scelta perché era forte, bella e speciale. Ma ora questo capitolo del destino di Indi è finito. La sua eredità, tuttavia, è appena iniziata. Volevo assicurarmi che Indi fosse ricordata per sempre e che continuasse a vivere nei nostri cuori e attraverso le nostre voci. Ma il mio più grande conforto in questo momento difficile è sapere dove si trova Indi e con chi è ora. Ho fatto battezzare Indi per proteggerla e per farla andare in cielo. Mi dà pace sapere che è in Paradiso e che Dio si sta prendendo cura di lei.

Ringrazio la Chiesa cattolica di Nottingham e il vescovo McKinney per aver celebrato il funerale di Indi e tutti coloro che mi hanno aiutato a preparare questo bellissimo addio.
Ti amerò sempre, Indi. Da papà”.

IL MONITO DI PRO VITA FAMIGLIA:

“La storia di Indi non è solo una tragedia personale; è un monito per tutti noi. L’eutanasia di bambini e malati, mascherata da compassione, sta guadagnando terreno nella mentalità occidentale (anche in Italia!).

È un percorso terribile e pericoloso che minaccia la dignità e il valore di ogni vita umana.

Ho promesso alla famiglia di Indi che, come membri di Pro Vita & Famiglia, ci impegneremo a combattere ogni giorno contro la cultura dello scarto, promuovendo una cultura della cura e della vita.

La nostra missione è chiara: difendere la dignità di ogni essere umano, dal concepimento alla morte naturale.

Ti invito a unirti a noi in preghiera per Indi e la sua famiglia. La loro storia è diventata il simbolo della nostra lotta per la vita. Insieme, e solo insieme, saremo in grado di fare la differenza.

Per Indi, per Alfie, per Charlie, per Isaia…

In alto i cuori, sempre!”.

■ Prima Pagina

Ultim'ora

Pubblicità

Ultim'ora nazionali

Pubblicità

contenuti dei partner