Pro Vita & Famiglia: assurde le mascherine all’asilo (hanno perfettamente RAGIONE)

75

 

«Siamo l’unico Paese al mondo dove, finito lo stato di emergenza, vengono aggiunte restrizioni anziché tolte. Siamo stati raggiunti da tantissime segnalazioni di genitori davvero stanchi di come il Governo sta gestendo le vite dei loro figli.

Ancora una volta un decreto folle ha mandato su tutte le furie mamme, papà, nonni che ci hanno contattato chiedendo di intervenire. Con l’ultimo decreto del 24 marzo, infatti, tutti i bambini che compiono sei anni e che sono ancora alla scuola dell’infanzia dovranno indossare la mascherina, a differenza dei compagni sotto questa soglia d’età. Una norma assurda e ingiustificabile, che non tiene conto delle conseguenze logistiche ma soprattutto psicologiche che comporta: bambini già provati da due anni di pandemia dovrebbero concludere il loro ciclo formativo vedendosi trattare diversamente dai compagni, cosa che non è accaduta neanche quando eravamo nello stato di emergenza. Non comprendiamo come dopo due anni in cui tutti denunciano un peggioramento della salute mentale dei più piccoli, si possa anche solo immaginare un accanimento tale. Per questo chiediamo al MIUR un’immediata correzione del decreto».

Così Maria Rachele Ruiu, responsabile Scuola della Onlus Pro Vita & Famiglia.

Articolo precedenteIl Milan frena col Bologna, Napoli e Inter si avvicinano
Articolo successivoRegione Lombardia: bando da 2,3 milioni per eventi sportivi