Pregnana e la “verità infoibata”: il sindaco di Pregnana precisa che…

    97

    *Comunicato Stampa della Giunta di Pregnana Milanese  circa il diniego ad utilizzare una sala pubblica per manifestazioni organizzate dalla locale sezione della Lega Nord

    RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA PREGNANA MILANESE – <<La Giunta di Pregnana Milanese in base all’atto deliberato nel Consiglio Comunale n. 14 del 29.04.2015, ha preso la decisione di negare l’utilizzo della Biblioteca Comunale per la proiezione del film “Il segreto di Italia” e la presentazione del blog “Liberi-dalla parte dei popoli”.
    La decisione è stata assunta in base ad una precisa indisponibilità politica a dare spazio a ricostruzioni parziali e alla propaganda che possa, da un lato,  dare agibilità e spazio pubblico a formazioni politiche che si riconducono al disciolto partito fascista e dall’altro fornire campo ad azioni che,  mascherate da presunte scelte di autonomia federalista, mirino alla propaganda per la disgregazione della Unità Nazionale e quindi contrarie al dettato Costituzionale che sancisce il principio inviolabile dell’Unitàfoibe nazionale. Con questa scelta Sindaco e Giunta si assumono la responsabilità di dare piena attuazione a quanto deliberato in consiglio comunale con una mozione di indirizzo chiara.
    Il fatto che la Lega in questi due ultimi anni abbia operato nella direzione di dare agibilità alle destre neofasciste, corredando il proprio percorso politico con adesioni a partecipazioni a manifestazioni al cui centro stanno la discriminazione e l’istigazione all’odio verso l’altro, il disprezzo per la Costituzione nata dalla Resistenza, il revisionismo storico più becero, sono tutti temi di responsabilità politica della medesima forza politica.
    La responsabilità politica di questa amministrazione è quella di impedire che tali comportamenti e atteggiamenti possano trovare cittadinanza negli spazi pubblici del proprio territorio. Noi non siamo e non saremo indifferenti, avendo Memoria dei rischi per la democrazia che anche l’indifferenza comporta>>.
     
    *La Giunta Comunale di Pregnana Milanese   Pregnana M.se, 13/02/2017

    Premesso che la nota del Comune, ce lo conceda il Sindaco, sa molto di “burocratese”, e detto che a nostro avviso tutte le vittime,  meritano di essere ricordate allo stesso modo, la domanda che a questo punto sorge spontanea  è la seguente: “Ma se a chiedere quella sala per ricordare i Martiri delle Foibe, fosse stata un’altra forza politica del centrodestra, per esempio, quale sarebbe stata la risposta dell’Amministrazione e della Giunta?”. Perché, al di là dei formalismi e del dettato costituzionale, il nodo di fondo sostanziale è essenzialmente questo. E, di risulta, i morti innocenti hanno tutti la stessa dignità oppure no? Se non si esce da questo equivoco, parlare di riconciliazione e di riappacificazione nazionale nel nostro Paese, laddove continuano a sussistere queste ‘zone d’ombra’, appare impresa assai improba.

    LA RISPOSTA DEL SINDACO:

    *L’Amministrazione di Pregnana Milanese ha prontamente risposto alle nostre sollecitazioni precisando che anche quest’anno la Giunta ha organizzato in Biblioteca una mostra fotografica sull’argomento Foibe, assolvendo quindi a quanto previsto per legge con il Giorno del Ricordo. Così come l’anno precedente, con la presenza a Pregnana di uno scrittore  preparato sull’argomento.

    Articolo precedenteMagenta: sabato vieni da Mabecart e preparati a festeggiare un carnevale alla grande
    Articolo successivoConsiglio comunale a Magenta: domani sera il Bilancio di Previsione