Pontevecchio, in centinaia a correre per l’Avis nel Parco del Ticino

105

MAGENTA/PONTEVECCHIO –  Arrivata alla nona edizione la KM Zero, corsa dei sapori, organizzata dall’Avis, ha aperto il calendario delle corse settembrine. Come sempre tanti partecipanti si sono ritrovati alla Cascina Pietrasanta di Pontevecchio di Magenta per correre 11 chilometri nel Parco del Ticino. Il tracciato è quello di sempre, quasi completamente sterrato. In alcuni tratti abbastanza difficoltoso per quelli che l’hanno percorso correndo. Collaudato ed apprezzato con il passaggio alla riserva naturale orientata dalla Fagiana per arrivare al centro Lipu, per poi attraversare gli antichi cascinali dove il lavoro non si ferma mai. Molto bello il tratto finale con l’attraversamento di un campo di granoturco e arrivo sempre all’agriturismo Pietrasanta. Naturalmente gli organizzatori hanno proposto anche percorsi più brevi per i meno allenati e le tante famiglie con bimbi e cani al seguito che non sono mancate all’appuntamento. È stato bello soffermarsi ad ammirare la vastità delle campagne del Parco del Ticino in una giornata fresca. Lontana dalla calura del mese di agosto. L’attraversamento della Fagiana ha rappresentato per molti l’occasione di ammirare un luogo dove la natura è ancora incontaminata, a solo venti chilometri da Milano. Per la locale sezione dell’Avis di Magenta un’occasione per farsi conoscere e divulgare l’importanza della donazione di sangue. Sul percorso fondamentale si è rivelata, come sempre, la presenza dei volontari della Protezione Civile del comune di Magenta e del Parco del Ticino e dell’Auser, oltre naturalmente alle decine di volontari Avis presenti ai ristori. (Foto Max Villani)

Articolo precedenteSvincolo Boffalora Malpensa: la viabilità è tornata regolare
Articolo successivoE Magenta per la “Messa alla tensostruttura vietata” finisce anche su “La Verità”