Ponte chiuso, giorno 2: soffre la viabilità secondaria (nelle ore di punta)

    129

    Lunghe code tra Castellazzo e Corbetta, disagi tra Pontevecchio e la statale 11: tra le 7 e le 9, le ore di maggiore sofferenza  nel Magentino-Abbiatense. E a Cassinetta..

     

    ROBECCO MAGENTA – La foto sotto è stata scattata stamani, alle 7.50, dal robecchese Massimo Barenghi lungo la provinciale che collega Castellazzo di Robecco a Corbetta, passaggio necessario (uno dei due, in vero) per recarsi ad Abbiategrasso o Vigevano (o verso la Sp 114 Milano Baggio).

    Code piuttosto lunghe, anche se  non estenuanti, sono state segnalate stamani anche a Pontevecchio, dove le auto provenienti da Robecco e dirette a Magenta si incolonnano in corrispondenza del ponte sul Naviglio e del semaforo all’intersezione con la statale 11.

    trafficoponte

    Inevitabile, soprattutto nelle ore di punta, che la viabilità secondaria soffra le conseguenze maggiori della chiusura del ponte carrabile di Robecco.

    Lasciando il centro del paese insolitamente deserto, coi commercianti che già stamattina lamentavano una forte contrazione delle vendite (inevitabile). Nelle altre ore del giorno, invece, la situazione è più sostenibile: stamani, da Robecco a Magenta via Pontevecchio, neppure 10 minuti attorno alle 9.50.

    Situazione difficile a Cassinetta, dove il ponte carrabile è a senso unico per chi proviene da Abbiategrasso: ili problema è che il Comune è sprovvisto di agenti di Polizia Locale, pertanto non è possibile controllare il flusso dei veicoli e far rispettare l’ordinanza.

    Vedremo come si svilupperà la situazione nei prossimi giorni.

     

     

     

    pontechiusp

    Articolo precedenteMagenta, problemi di energia elettrica in zona Nord (e anche a Ossona)
    Articolo successivoCorbetta, Ballarini cerca una persona per il suo staff: scadenza il 20 gennaio