Polfer, 252mila persone controllate in Lombardia durante l’estate: 87 arresti

151

 

MILANO Sono state 252.579 le persone controllate dalla Polizia Ferroviaria in Lombardia nel corso dei servizi nelle stazioni e sui treni intensificati per la stagione estiva. Gli arresti sono stati 87 di cui trenta latitanti, 864 gli indagati in stato di libertà e 485 le sanzioni elevate, di cui 154 in materia di sicurezza ferroviaria.

Dal primo giugno al 10 settembre i servizi di vigilanza in stazione sono stati 7610, 2.776 quelli a bordo treno; 6.156 i treni presenziati, 484 i servizi antiborseggio in abiti civili, 15 servizi straordinari di controllo del territorio, 213 le persone proposte per misure di prevenzione, 941 le pattuglie lungo linea. Gli arresti, avvenuti prevalentemente nella stazione di Milano Centrale, sono stati eseguiti per i reati di furto, spaccio di sostanze stupefacenti ed in esecuzione agli ordini di arresto. Tra questi c’è anche quello, nella stazione di Monza a metà giungo, di tre minorenni, fermati per rapina ai danni di un minorenne. Oltre ai consueti controlli, la Polfer è stata impegnata anche in giornate di controlli straordinari, disposte dal Servizio Polizia ferroviaria su tutto il territorio nazionale: 4 operazioni “Oro Rosso”, per il contrasto dei furti di rame in ambito ferroviario, 4 “Rail Safe Day” finalizzate ad individuare e contrastare comportamenti scorretti che pregiudicano la sicurezza della circolazione dei treni e degli utenti e 3 “Stazioni Sicure”, per incrementare il livello di sicurezza negli scali.

Articolo precedente+Mafia e querele, la replica di Sara Manisera al Comune di Abbiategrasso
Articolo successivoNoi Corbetta e il crollo del Museo del Legno