Poker alla Cremonese, Napoli da solo in vetta

126


CREMONA (ITALPRESS) – Il Napoli è balzato da solo in vetta alla classifica di Serie A grazie al successo esterno, per 4-1, contro una coraggiosa Cremonese. Allo “Zini” Spalletti azzecca tutti i cambi e ritrova la versione migliore della sua squadra a gara in corso. Sono Simeone, Lozano e Olivera a spegnere le speranze dei grigiorossi che dopo il momentaneo 1-1 di Dessers (Politano su rigore aveva portato avanti i suoi) hanno sognato in grande per circa mezz’ora.
I partenopei sfiorano il vantaggio dopo nemmeno due minuti, quando Rrahmani intercetta e avanza di prepotenza palla al piede saltando un uomo ed entrando in area, ma il suo collo destro centra in pieno la traversa e si spegne poi sul fondo. Gli uomini di Alvini reagiscono e al 10′ centrano a loro volta un palo con Zanimacchia al termine di un’azione viziata in ogni caso da un fuorigioco iniziale di Afena-Gyan. Al 24′ Kvaratskhelia tocca uno dei primi palloni della sua partita, entra in area e viene colpito da Bianchetti: l’arbitro assegna il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Politano, che spiazza Radu.
Nella ripresa, dopo meno di un minuto, Raspadori riceve palla al limite e calcia trovando i guantoni di Radu, bravo poi a ripetersi sul tentativo di tap-in di Anguissa. Dal possibile 0-2, i grigiorossi trovano il pari pochi istanti dopo. Ascacibar avanza e prova un sinistro che viene deviato, con la conclusione che si trasforma in un assist perfetto per Dessers, che da due passi infila Meret con il destro, firmando il suo primo gol in Italia. Il ritmo si alza vertiginosamente e i campani, dopo diversi minuti in difficoltà, vanno vicini al nuovo vantaggio al 10′ quando Raspadori si crea spazio al limite ed entra in area sul destro scaldando i pugni di un attento Radu. La neopromossa tiene bene il campo ma sono gli uomini di Spalletti a siglare il 2-1 al 31′. Mario Rui mette una palla tagliata dalla sinistra che aggira la difesa, trovando la testa di Simeone che batte Radu. I padroni di casa provano il tutto per tutto ma in pieno recupero vengono puniti prima da Lozano, che finalizza al meglio un contropiede avviato da una fuga sulla sinistra di Kvaratskhelia, e poi Olivera, che di testa supera Radu dopo un preciso cross di Di Lorenzo dalla destra. Il Napoli festeggia così i 3 punti grazie ai quali si porta da solo in testa a quota 23. La Cremonese rimane ferma in classifica, con soli 3 punti all’attivo.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).

Articolo precedenteRinnovati i vertici di Assocamerestero, Mario Pozza nuovo Presidente
Articolo successivoLa Roma piega il Lecce, per Dybala gol e infortunio