Pista ciclabile Corbetta – Magenta: arriva la petizione on line

    123

    CORBETTA – Avviciniamo Corbetta a Magenta. Sbarca su Change.org  la petizione online che riguarda il “Proseguo della pista ciclabile da Magenta (MI) a Corbetta (MI)” ferma al palo da tempo.

    “Da molti anni ormai i cittadini di Magenta attendono la realizzazione di un tratto di ciclabile che colleghi Magenta (MI) a Corbetta, congiungendosi alla pista ciclabile corbettese che finisce davanti alla Casa di Riposo “F. Cozzi”. Questo tratto finale di pista consentirebbe di percorrere circa 400 metri di strada ad alto scorrimento e che ad oggi restano ancora senza pista rendendo questo tragitto pericoloso e non sicuro per i ciclisti”  spiega Stefania Piscopo una delle promotrici dell’iniziativa.

    Avere questo “breve” tratto di congiunzione, infatti,  permetterebbe:

    • di incentivare l’utilizzo ecosostenibile della bicicletta per gli  spostamenti tra Magenta e Corbetta (2 km) soprattutto per i ragazzi che frequentano le scuole superiori a Magenta e i lavoratori
    • di agevolare i gruppi di cammino e i podisti che potrebbero camminare e correre tra le due città in assoluta sicurezza
    • di ridurre il traffico automobilis​tico

    Anche il Noviziato scout Iris di Magenta e gli Scout di Corbetta hanno aperto una pagina Facebook “Operazione pista ciclabile” il cui obbiettivo era quello di far realizzare questo tratto di pista ciclabile tra le due città. 

    “Questa proposta non ha alcuna appartenenza politica. Vuole essere la proposta di una cittadinanza attiva che vuole migliorare e migliorarsi.” concludono i promotori.

    qui sotto il link diretto alla petizione on line:

    https://www.change.org/p/amministrazione-comunale-di-magenta-proseguo-della-pista-ciclabile-da-magenta-mi-a-corbetta-mi?recruiter=49337350&utm_source=share_petition&utm_medium=copylink&utm_campaign=share_petition&utm_term=share_petition​

    Articolo precedenteTrecate dichiara guerra alle ‘cacchine’ di fido
    Articolo successivoA Nerviano Renato Franchi e l’Orchestrina del Suonatore Jones