Pipa e Gina, dalle campagne di Robecco.. a piazza Duomo

    43

     

    ROBECCO SUL NAVIGLIO – Ultimo pasto di erbetta fresca per la Pipa con la figlia Paperina. E la Gina con la figlia Ginetta prima della partenza per Milano piazza del Cannone -Castello Sforzesco  Villaggio Coldiretti. Ci resteranno fino a domenica per essere ammirate e coccolate !!!

    Sono partiti anche dalle campagne di Robecco i bovini che da oggi a domenica saranno in mostra al villaggio Coldiretti di Milano.

    Un orgoglioso Luca Garavaglia ha ritratto ieri i suoi straordinari capi allevati con passione ed amore alla Garall, l’azienda modello che ormai da anni punta a qualità e tutela della biodiversità.

    Ed è sempre un motivo di orgoglio sapere che la connotazione agricola di Robecco resista al tempo e si adegui al nuovo corso, ossia all’agricoltura che vince per innovazione e tradizione.

    Del resto è davvero un’azienda agricola che cura diversi progetti all’avanguardia, quella dei cugini Luca (medico veterinario) e Lorenzo Garavaglia, entrambi provenienti da famiglia dalla solida tradizione campagnola e agricola. A loro si deve  il recupero della razza bovina varzese-ottonese, della razza bovina bianca padana o modenese, della razza bovina Cabannina, della razza bovina pezzata rossa d’oropa e delle razze bovine a limitata diffusione. Una delle razze prossime all’estinzione è proprio la razza  Varzese, l’unica autoctona della Lombardia, passata dai 40.000 capi negli anni ‘60 agli attuali 50/60 capi. E diversi sono passati da Robecco, e precisamente dall’azienda di Luca e Lorenzo.

    Tutti a Milano, insomma.

    Articolo precedente‘+ + + Liceo Musicale, è fatta. Manca solo l’ufficialità
    Articolo successivoMagenta, scarico abusivo di rifiuti: 10 persone denunciate dalla Polizia Stradale