Piano per il Diritto allo Studio, il Sindaco Calati: “Non lasciamo indietro nessuno”

    6

    MAGENTA – L’Amministrazione Comunale ha varato il nuovo Piano per il Diritto allo studio che prevede
    lo stanziamento di 2,6 milioni di euro per garantire a tutti l’accesso all’istruzione. “Con questo piano abbiamo voluto esprimere una chiara scelta politica mettendo a disposizione importanti risorse – ha spiegato il Sindaco di Magenta, Chiara Calati, sottolineando come – L’obiettivo del nostro lavoro è quello di non lasciare indietro nessuno, garantire il diritto fondamentale a un’istruzione a tutti e sostenere concretamente la ripresa scolastica dopo questo lungo e difficile periodo causato dell’emergenza Covid”.

     

    “A partire dal giorno di riapertura delle scuole, tutti i servizi, dalla mensa ai trasporti scolastici, saranno da subito a pieno regime – ha poi invece sottolineato il Vicesindaco con delega alle politiche educative, Simone Gelli, riepilogando i principali punti del Piano – Per l’inclusione scolastica mettiamo a disposizione 556mila euro, altri
    325mila euro sono destinati ai servizi scolastici mentre 214mila euro sono stati stanziati per sostenere la preziosa attività delle scuole paritarie in città”. Un milione e 350mila euro rappresenta invece la spesa sostenuta per il servizio refezione “anche qui abbiamo aumentato le risorse investite senza però chiedere maggiori costi alle famiglie”, ha aggiunto il Vicesindaco. In vista della ripartenza dopo l’emergenza Covid “il nostro obiettivo è quello di avviare il maggior numero possibile di progetti in presenza”, ha concluso Gelli.

    Articolo precedenteMagenta, la denuncia: “Dopo due dosi con Astrazeneca e Pfizer il mio green pass non è valido”
    Articolo successivoPuliamo il Mondo: il 25 settembre puliamo l’area giochi di via Zanella a Parabiago