Piano City e il nuovo Wine Room: ecco la Magenta che NON è provinciale

    145

    Un altro successo per Giovanni Filippini, col concerto di Eugenia Canale e l’apertura del locale ‘gemello’ del Finest Drinks Room di Giulia Galeotti

     

    MAGENTA – Bella davvero la Magenta che rimane di provincia senza essere provinciale. Bellissima la Magenta che apprezza le melodie al piano e del trio jazz che ieri sera, domenica, hanno dato vita a Piano City in via IV Giugno.

    Per il terzo anno, l’architetto magentino Giovanni Filippini (il patron del Room) ha voluto portare da Milano a Magenta un evento di grande raffinatezza.

    Dalle 21.30 alle 23, nel bellissimo spazio antistante la galleria Giardini (uno degli ultimi regali che Franco Trifone fece a Magenta), molte persone sono accorse per ascoltare il concerto della sempre bravissima Eugenia Canale, sorseggiando i sempre eccellenti drink di Giulia Galeotti.

    E inoltre, evento nell’evento, ieri sera ha aperto per la prima volta al pubblico il Finest Wine Room, locale gemello (posizionato, con una bellissima e suggestiva ristrutturazione, dove prima c’era la Fenice, sempre in via IV Giugno) del Finest Drinks Room.

    Si tratta di un’enoteca di nuova concezione, per Magenta, dove attorno a un grande bancone in legno ci si potrà trovare per sorseggiare le oltre 200 etichette selezionate da Cristiano, da anni fido collaboratore di Giovanni Filippini, assieme ad una selezionata proposta di cucina, all’inizio soprattutto fredda: salumi ricercati, formaggi, qualche piatto per solleticare il palato.

    Una proposta enologica molto originale e per nulla scontata, quella del Wine Room, con la scelta di puntare su piccoli produttori e una forte presenza di vini biologici e naturali.

    Grazie al coraggio imprenditoriale di Giovanni Filippini, insomma, Magenta torna ai fasti di un tempo ed arricchisce la sua offerta nel settore del wine & food.

    In alto i calici, il successo di questi locali è un successo per tutta la città.

    F.P.

     

    Articolo precedenteMagenta elezioni: giovedì 25- per Chiara Calati- arrivano Albertini, Lupi e Colucci
    Articolo successivoLUCA CASTIGLIONI: LE MIE IDEE E IL MIO SOGNO PER MAGENTA