Pgt Magenta, le decisioni. Salvaggio: ‘Via il residenziale dalla Novaceta, 300mila metri quadri di suolo risparmiato’

    95

    Cominciata in casa Giacobbe la conferenza stampa sulla variante generale del Pgt

     

    MAGENTA – E’ cominciata dopo mezzogiorno la conferenza stampa indetta dalla giunta di Magenta sulla variante generale del Piano di Governo del Territorio.

    Ecco i punti salienti della relazione introduttiva dell’assessore alla Programmazione del Territorio, Enzo Salvaggio: “E’ stato un percorso lungo e articolato, cominciato con ascolto degli interessi diffusi. Poi la fase della redazione  e del confronto con la città, proseguito nel 2015 anche con una seconda fase istruttoria e dei forum tematici, sino ad arrivare all’adozione del luglio 2016. Poi sono arrivate 156 richieste ed osservazioni di singoli cittadini e professionisti, come ulteriore messa in discussione. Il tema centrale è stata la riduzione del consumo di suolo, con 300mila metri quadri in meno di superficie edificabile. Il passaggio al Parco Ticino di molte aree, scelta anche criticata. 

    Abbiamo anche cercato di dare un risvolto sociale al Piano, per evitare che ci siano cittadini senza casa. Quindi sull’area ex Fiera abbiamo individuato  un luogo per edilizia residenziale pubblica con 50, 70 appartamenti, assegnabili tramite graduatorie.

    pgt mag

    Abbiamo lavorato sulla semplificazione delle norme, anche grazie ai professionisti e ai nostri consulenti. Ribadiamo la volontà di realizzare un parco pubblico nell’ex Novaceta, di potenziare l’edilizia scolastica e gli orti urbani. Sempre nell’ex Novaceta puntiamo a realizzare un parcheggio da 500 posti auto, a ridosso della stazione, e ulteriori spazi per le associazioni.

    Sulle due grandi aree dismesse, Saffa e Novaceta, abbiamo ritenuto di elevarle al documento di Piano. Parliamo di centinaia di migliaia di metri quadrati, per cui abbiamo avanzato una proposta parzialmente residenziale in entrambe (oltre ad industriale, produttivo e commerciale) che ora però cambia. La proposta che faremo al Consiglio comunale  è quella di ritirare la quota residenziale in Novaceta mantenendola invece in Saffa. 

    Procederemo anche all’accoglimento di quasi la metà delle 500 richieste pervenute”.

    novacetaù

    Articolo precedenteA Pontevecchio ‘tutto esaurito’ per un falò 100% ‘a norma’
    Articolo successivoTonno per 127 milioni di giapponesi