Pedemontana – Bocciata mozione Pd in Consiglio regionale

137

Andrea Monti (Lega): “Ma il Pd ci prende per il…? Prima chiede di concludere Pedemontana, poi cerca di affossare l’opera”

“Un atteggiamento irresponsabile e senza senso, quello del Pd in Consiglio regionale che oggi ha presentato una mozione contro Pedemontana; è evidente che ci sta prendendo per il…naso”. Così il vicecapogruppo del Carroccio al Pirellone Andrea Monti commenta la mozione su Pedemontana presentata dall’opposizione in Consiglio regionale e bocciata dall’Aula consiliare.
“Ormai siamo al paradosso: il Pd sottopone un testo che chiede ben sedici modifiche ad un progetto che è già stato messo in gara e aggiudicato. Sarebbe stato più onesto se avesse gettato la maschera e chiesto di non realizzare Pedemontana, perché questo è il risultato che si sarebbe ottenuto approvando la mozione che oggi, invece, è stata sonoramente bocciata”, spiega Monti.
“La sceneggiata odierna”, aggiunge il consigliere regionale leghista, “è stata un’incoerente presa in giro rispetto a tutto quello che è accaduto negli ultimi 25 anni. E in Aula l’ho sottolineato, durante il mio intervento, ricordando che del progetto si è iniziato a discutere negli anni novanta. E all’epoca tra gli attori che contribuirono a definire il tracciato dell’infrastruttura c’era l’allora sindaco di Cesano Maderno Gigi Ponti, che oggi siede nei banchi del Pd in Consiglio regionale, e il sindaco Perego di Seregno, che aveva come assessore all’urbanistica Arturo Lanzani, che oggi ho trovato citato nella mozione come voce contraria all’opera”.
“Durante il mio intervento”, spiega ancora Monti, “ho voluto smontare anche molti dei falsi miti che la Sinistra sta utilizzando per attaccare l’opera: l’infrastruttura non è affatto deserta in quanto, dal 2019, ha già generato tre milioni di euro di utile; non è deserta ma anzi ampiamente utilizzata, con un volume di traffico pari a quello dell’autostrada della Cisa e destinato ad aumentare una volta terminato il tracciato stabilito, specie sulle tratte B2 e C. E a chi infine si trincera dietro un finto ambientalismo, ricordo che sarà imponente la dimensione delle aree verdi e boscate che verranno realizzate con la piantumazione di alberi e arbusti: nella tratta B2 verranno piantati 9.914 alberi e 59.445 arbusti, nella tratta C 27.723 alberi e 148.267 arbusti.
Quindi Pedemontana realizzerà aree verdi e di nuovi boschi grandi quanto 192 campi da calcio e pianterà 245.349 tra nuovi alberi e arbusti. Un intervento non da poco dal punto di vista ambientale”.
“Il Pd faccia pace con se stesso”, conclude il consigliere leghista; “nel giugno del 2018 ci ha fatto votare una mozione che impegnava il Governatore Fontana a concludere l’opera il prima possibile e dopo quattro anni ci chiede di chiudere un progetto che è già andato in gara? Evidentemente la coerenza non abita in casa Pd…”.

Articolo precedenteIndiscreto/ Coup de théâtre e se fosse Silvia Minardi il candidato sindaco di Marco Ballarini ? Il gioco dei bluff e dei contro bluff…
Articolo successivoItalia al lavoro per il nuovo piano maxi emergenze ustionati dopo le raccomandazioni UE