Pavia, albanese arrestato per detenzione illegale di armi e droga

    363

     

    PAVIA Arrestato un albanese per detenzione illegale di armi e droga. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Voghera e della Stazione di Sannazzaro de’ Burgondi (Pavia) hanno eseguito d’iniziativa due perquisizioni domiciliari nell’abitazione di due noti pregiudicati albanesi di Sannazzaro de’ Burgondi. I Carabinieri del Nucleo Operativo, da qualche giorno, avevano avviato delle indagini su un presunto traffico di armi nell’area Lomellina.
    Foto d’archivio
          I carabinieri, dopo aver localizzato due abitazioni nel Comune di Sannazzaro de’ Burgondi, in cui dimoravano i due sospettati ed avendo fondato motivo di ritenere che qui vi fossero celate delle armi clandestine, nelle prime ore del mattino hanno eseguito tali perquisizioni. Nell’abitazione di C.T., un diciottenne di origine albanese, i Carabinieri hanno rinvenuto una carabina con la matricola abrasa, il relativo munizionamento, nonché, 70 grammi di marjuana, due bilancini ed altro materiale per il confezionamento e lo smercio di droga.
          Il giovane è stato così arrestato per detenzione illegale di arma clandestina e contraffatta, detenzione di sostanza stupefacente finalizzata allo spaccio e ricettazione. La magistratura ha fissato il processo con rito direttissimo, che si è concluso, su patteggiamento, con l’applicazione di una condanna di anni due di reclusione e 3.000 euro di multa e la concessione della sospensione condizionale della pena.
    Articolo precedenteDetenzione e spaccio: i Cc arrestano architetto milanese di 44 anni
    Articolo successivoLissone: picchia e tenta di strangolare la fidanzata, arrestato dai Cc