“Partiamo dai quartieri”: l’Amministrazione di Bià incontra i cittadini

    64

    ABBIATEGRASSO  – Nel corso del mese di giugno, la Polizia Locale organizzerà una serie di punti mobili di ascolto per incontrare le persone e rilevare i bisogni nei diversi quartieri della città. Il territorio comunale sarà suddiviso in 6 aree, ricomprese tra le vie di seguito indicate:

    1 – via Novara, via Manzoni, via Caprera, via Gobetti, via Crivellino;

    2 – via Crivellino, via Gobetti, via Caprera, via Manzoni, via Cavallotti, via Giramo, via Mereghetti;

    3 – via Mereghetti, linea FS;

    4 – linea FS, via Lomellina, via Pavia, via Palestro, via S. Francesco, via Stignani;

    5 – via Stignani, via S. Francesco, via Palestro, via Pavia, via Lomellina, linea FS, via Cavallotti, via Manzoni, via dell’Uomo, via Ticino, via Chiappana;

    6 – via Chiappana, via Ticino, via dell’Uomo, via Novara.

    Ecco, in dettaglio, il calendario degli incontri:

    – sabato 1 giugno, in via Grossi (in prossimità del civico 4) e in via Puecher (vicino al civico 11/13);

    – sabato 15 giugno, in via Redipuglia (nei pressi del civico 9/11) e in via Volta (accanto all’edicola);

    – sabato 22 giugno in piazza Castello e in piazzale Gandhi.

    Il primo presidio indicativamente si svolgerà dalle 9 alle 11 del mattino, mentre dalle 11 alle 13 il punto di ascolto si sposterà nella seconda localizzazione. Saranno presenti a tutti gli incontri l’assessore alla Sicurezza Alberto Bernacchi e la comandante della Polizia Locale Maria Malini, insieme ad alcuni agenti.

    Con questa attività diamo finalmente inizio al nostro progetto, vogliamo infatti ripartire dai quartierispiega l’assessore alla Sicurezza Alberto Bernacchiper stabilire un collegamento forte ed efficiente tra il centro e la periferia di Abbiategrasso: i cittadini devono ritrovare l’abitudine a fare riferimento all’ente pubblico per le diverse esigenze che rilevano sul territorio che vivono ogni giorno, nella quotidianità, e per facilitare questo processo abbiamo pensato di portare l’Ente direttamente dal cittadino. Invito tutti i membri del Consiglio Comunale ad affiancarci durante questi preziosi momenti di confronto, chiedendo ai cittadini di partecipare per discutere direttamente con gli Amministratori delle problematiche che sentono più importanti per migliorare la vivibilità nei loro quartieri”.

    Sempre nell’ottica di migliorare la sorveglianza della città, nelle zone centrali come in quelle periferiche, venerdì scorso 17 maggio, fino a tarda notte, si è svolto il primo intervento coordinato del Patto Locale per la Sicurezza, recentemente rinnovato a Magenta e al quale ha aderito anche il Comune di Abbiategrasso. L’assessore Bernacchi e 5 operatori della Polizia Locale, con due vetture coadiuvate dall’ufficio mobile, hanno svolto sorveglianza e pattugliamento sia nel centro storico sia nei quartieri più esterni della città.

    “Un’esperienza che certamente auspichiamo di ripetere presto – conclude Bernacchi – anche grazie al Patto Locale che ci permette di unire le forze a tutela della sicurezza nel territorio dell’Abbiatense.”

    Articolo precedenteMarcallo con Casone: la Civica “sale in cattedra”
    Articolo successivoIl Movimento 5 Stelle sul caso Legnano: “Carlo Lio venga a riferire in Commissione”