Panperduto: “Sulle tracce di Leonardo si va a piedi o con le bici condotte in mano”

    134

    Per motivi di sicurezza vietata la circolazione dei velocipedi sull’Alzaia tra l’opera di presa e l’incile: un’ordinanza del Presidente del Consorzio ETVilloresi permette il transito alle bici solo se condotte a mano

    Dighe del Panperduto, Somma Lombardo, Fiume Ticino, Lombardia

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    SOMMA LOMBARDO (VA) – Per agevolare la buona riuscita in sicurezza dell’evento in programma a Panperduto i prossimi 26 e 27 maggioLa visione di un genio – viaggio ai tempi di Leonardo, con ordinanza n. 3 del 24 maggio, il Presidente del Consorzio ha disposto una precisa disciplina della circolazione dei velocipedi, lungo il Canale Villoresi, nel tratto di alzaia tra l’opera di presa e l’incile nelle due giornate (sabato 26 maggio dalle 14.00 alle 19.00 e domenica 27 maggio dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00).

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Il transito ai suddetti sarà consentito solo impegnando l’alzaia con il mezzo condotto a mano, adottando tutte le possibili precauzioni al fine di garantire la pubblica incolumità durante lo svolgimento della due-giorni. Sono avvertiti tutti i partecipanti: alla ricerca di Leonardo da Vinci si va a piedi o con le bici a mano. Intanto, ha fatto sapere che parteciperà alla ‘due giorni’ del Panperduto anche l’Assessore regionale all’Ambiente Raffaele Cattaneo (nella foto sopra).

    (*nota stampa a cura del Consorzio ETVilloresi)

    Articolo precedenteL’ex tessitura Visconti di Modrone di San Vittore Olona rivive in un murales
    Articolo successivoMagenta, incidente all’incrocio via Trento -via Mentana: ferito giovane moticiclista (VIDEO)