NewsSport

Pallacanestro Magenta, per un soffio non conquista il PalaScavolini a Pesaro

Ottimo risultato degli Esordienti 2008

PESARO  – Secondi al 20° Torneo di Basket “Ciao Rudy 2019” che si è svolto a Pesaro dal 27 al 29 dicembre. Così gli Esordienti 2008 dell’ASD Pallacanestro Magenta hanno concluso la finalissima nella magica cornice del PalaScavolini, cedendo solo all’ultimo la coppa alla Legnaia Firenze. Terzo il Senigallia, mentre giù dal podio sono rimasti Gio Ortona, Rhodigium Monfalcone e My basket Genova.

Per gli Esordienti si è trattato di un ottimo risultato il raggiungimento della finale”, commenta Ferdinando Rubini, allenatore della squadra, che con un po’ di rammarico, aggiunge: “Era ampiamente alla nostra portata, sono stati comunque bravi”.

E in una sorta di telecronaca in streaming, con un filo diretto Pesaro-Magenta, i genitori presenti hanno reso partecipi tutte le famiglie della squadra ai vari momenti del torneo con foto e video e raccogliendo il tifo per i ragazzi anche da 500km di distanza.

La manifestazione pesarese ha coinvolto numerosissime squadre di tante categorie provenienti da tutta Italia: la ASD Pallacanestro Magenta ha partecipato anche con gli Under 14 e gli Under 16 (che hanno chiuso al settimo posto), sotto la guida di Marco Parini che parla di esperienza positiva e “in crescita per entrambe le formazioni. Sapevamo che sarebbe stato difficile competere con squadre di grande blasone e fisicamente più dotate di noi. L’ultima giornata ci ha regalato due belle vittorie, oltre al pranzo e alla premiazione tutti insieme, da cui ripartire”.

In generale speriamo che l’adesione a iniziative come queste possa crescere ulteriormente in futuro, perché sono esperienze che offrono tantissimo dal punto di vista tecnico e di gruppo”, aggiunge Simone Bagatti, responsabile tecnico delle squadre presenti a Pesaro.

Con la nuova edizione del Torneo “Ciao Rudy”, Pesaro vuole ricordare Rodolfo Terenzi, ex giocatore di basket di serie A, che ha militato in diverse squadre, tra le più importanti Scavolini Pesaro e Montegranaro. Ala pivot di due metri di altezza, è scomparso all’età di 46 anni nel 2008 a causa di una rara malattia degenerativa. Nell’ambiente è ricordato come una persona di grande bontà d’animo ma allo stesso tempo duro come il ferro con gli avversari.

“Ciao Rudy”, dunque, e grazie per i valori che trasmetti ancora, di tenacia e rispetto, di cui hai reso partecipi anche i ragazzi di Magenta.

Related Articles

Back to top button

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi