Ossona, Venegoni replica a Sergio Garavaglia: “Affermazioni sull’Assessore Monno palesemente false. Ha cercato di screditarla, dovrebbe vergognarsi”

    93

    Il primo cittadino rispedisce al mittente le accuse di presunto “conflitto d’interessi” della componente di Giunta. La Monno è “confermatissima”, mentre per Garavaglia e i suoi in arrivo una querela per diffamazione. Si alzano i toni e Venegoni affonda il colpo: “Bassissimo livello, totale mendacità delle sue affermazioni”

    RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO DA OSSONA – Con riferimento alle recenti supposizioni avanzate dal Consigliere Comunale Sergio Garavaglia, tendenti a screditare la reputazione e la stima che da sempre, chiunque abbia collaborato con lei e io in prima persona, riponiamo nei confronti dell’assessore Francesca Lara Monno, in qualità di capo dell’Amministrazione Comunale di Ossona ritengo doveroso fornire diverse precisazioni.

    Per ciò che concerne il supposto incarico della medesima presso CAP Holding S.p.A. preciso in maniera categorica che il Comune di Ossona non è mai stato tra gli enti controllori della società. Ma non solo: nessun incarico è mai stato conferito da CAP Holding all’architetto Francesca Lara Monno, nè per il Comune di Ossona nè per nessun’altra amministrazione comunale. Trattasi dunque di supposizioni palesemente false, divulgate con unico scopo di screditare la figura professionale dell’Assessore Monno e la credibilità di questa amministrazione.

    Passando alle illazioni nei confronti del medesimo assessore con riferimento ad ASM S.r.L, in comunicato stampa del 29 maggio 2017 l’azienda multiservizi magentina precisa – e io lo confermo – che “.. ASM non è affatto coinvolta nella costruzione della nuova piattaforma ecologica e comunica che per qualsiasi approfondimento tutte le informazioni sono agli atti della società e disponibili come di norma, ai consiglieri dei comuni soci. Tutti i provvedimenti e le procedure amministrative attuate da parte di ASM s.r.l. avvengono nel pieno rispetto degli obblighi di legge”

    Come per Cap Holding, dunque anche per ASM trattasi di informazioni palesemente non rispondenti al vero. A fronte di tutte queste precisazioni, in qualità di Sindaco, confermo piena fiducia e deleghe all’assessore Francesca Lara Monno, demando – per ulteriore conferma di quanto sopra ho dettagliatamente specificato – al Segretario Comunale e al Revisore Contabile di provvedere nei tempi e modi necessari ad un congruo procedimento di verifiche, come richiesto dal Consigliere Garavaglia.

    Infine, rendo noto che, congiuntamente all’ assessore Francesca Lara Monno, mi attiverò da subito per sporgere querela per diffamazione nei confronti del Consigliere Comunale Sergio Garavaglia, autore di un atto spregevole, deplorevole e deprecabile, nei confronti sia del profilo professionale che di quello personale dell’assessore Monno e, in ultima analisi, a discredito dell’Amministrazione Comunale tutta, attraverso i più svariati canali di informazione. Un gesto di cui auspico il consigliere Garavaglia provi presto e a lungo un profondo senso di vergogna per il bassissimo livello e la totale mendacità.

     

    Il sindaco Marino Venegoni e sotto a centro l’Assessore Francesca Monno che è “confermatissima” dal suo primo cittadino


    Articolo precedentePalio di Legnano e risse tra cani e corvi: Sant’Erasmo fa chiarezza,”è stata un’aggressione fisica”
    Articolo successivoMagenta e sciopero della Polizia Locale, Razzano come la Thatcher: ‘Non arretriamo di un passo’