NewsTerritorio

Osservatorio sulle risorse idriche, il paradosso Italia: dalla siccità all’emergenza maltempo

Un Paese spaccato in due da fenomeni atmosferici estremi

TERRITORIO – L’Osservatorio ANBI sulle risorse idriche ha parlato di paradosso Italia per descrivere la situazione in cui hanno versato in questi giorni alcune aree del Nord, passate rapidamente dal rischio siccità all’emergenza idrogeologica. I dati dell’Osservatorio ANBI confermano i significativi apporti pluviometrici della settimana che volge al termine, causa di criticità localizzate anche in Lombardia. Esempi significativi il lago di Como, che dopo molte settimane è tornato a superare il dato medio stagionale, e il Verbano, addirittura a rischio esondazione in alcuni punti (notevoli i livelli idrici registratisi presso l’impianto idraulico di Panperduto). Abbondantemente sopra la media anche i bacini lacuali di Garda e d’Iseo. L’importanza delle piogge cadute è stata restituita anche dall’andamento del fiume Po, le cui portate superiori allo scorso anno, sono invece altalenanti rispetto alla media storica, mantenendo comunque un deflusso per ora rassicurante. “La fotografia, che si ricava da questi dati, è quella di un’Italia sempre più alla mercé della estremizzazione degli eventi atmosferici, causata dai cambiamenti climatici. È quindi indispensabile che il Piano Rilancio preveda investimenti importanti per aumentare la resilienza dei territori. Al Governo offriamo migliaia di progetti definitivi ed esecutivi, redatti dai Consorzi di bonifica ed in attesa di finanziamento, capaci di garantire circa 50.000 posti di lavoro” questo il commento del Direttore Generale di ANBI Massimo Gargano.

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi