Ossario e villa Naj Oleari/2, arriva anche la censura di Enzo Salvaggio: ‘Da non crederci’

165

 

MAGENTA – Dopo la dichiarazione del candidato sindaco del centrodestra Luca Del Gobbo a seguito dei fatti vergognosi avvenuti a villa Naj Oleari e all’ossario, registriamo la presa di posizione del candidato del centrosinistra Enzo Salvaggio.

 

Non potevamo crederci. Dopo aver letto la segnalazione del presidente della Pro Loco Pietro Pierrettori ci siamo recati all’Ossario e a Villa Naj Oleari per verificare i danni subiti dall’atto vandalico di questa notte. Sono diversi anni che poniamo all’attenzione dell’Amministrazione comunale il tema del disagio giovanile, fonte di preoccupazione per genitori, studenti e per l’intera comunità.
Esiste sicuramente un problema di sicurezza, da gestire anche con l’installazione di telecamere che fungano da deterrente, ma il nocciolo della questione rimane culturale. È necessario alzare l’asticella degli interventi di sostegno rivolti ai nostri ragazzi, ormai sempre più provati psicologicamente dopo questi due anni di pandemia.
Proprio su questo tema eravamo stati convocati poco tempo fa dall’assessore Morani. Ma in quell’occasione, pur con la previsione di nuove azioni, ci venne comunicato che i progetti presentati non erano stati finanziati. Su una tematica così delicata la nostra volontà è quella di restare al fianco dell’Amministrazione, ma crediamo anche che questi progetti sul disagio giovanile debbano essere avviati al più presto”: queste le parole del candidato di Pd e Magenta Percorsi.
Articolo precedenteCarenza medici di base, Lega nelle piazze della Lombardia anche oggi
Articolo successivo+Letizia Moratti negativa al Covid