Ospedale di Bià, confronto tra la Consulta e Fulvio Odinolfi

    50

    ABBIATEGRASSO – Nella giornata di ieri, presso l’ufficio del Sindaco Cersare Nai, si è tenuto  l’annunciato incontro fra i componenti della Consulta sui temi dell’Ospedale, ed il direttore generale dell’Asst ovest-milanese dr. Fulvio Odinolfi.

    Il sindaco, in qualità di presidente,  ha riferito del lavoro svolto dalla Consulta fino alla mobilitazione del 7 maggio scorso e della contemporanea delibera con cui il Consiglio Regionale ha votato la riapertura notturna del Pronto Soccorso ed il ripotenziamento dell’ospedale Cantù.
    Un chiaro indirizzo politico che il d.g. Odinolfi ha colto; ora si dovrà lavorare sul piano tecnico per ripristinare le condizioni affinché il P.S. venga riaperto anche di notte.

    I componenti della Consulta, inoltre, hanno annunciato una raccolta firme per chiedere di attuare al più presto quanto deliberato in Regione e, ancora una volta, hanno evidenziato i disagi che comporta la chiusura del P.S. abbiatense dalle 20 alle 8 del mattino, nonché le criticità, come il sovraffollamento e le lunghe attese al P.S. di Magenta; un disservizio, peraltro diseconomico, anche per la stessa Azienda Ospedaliera.

    Il dr. Odinolfi ha assicurato di aver a cuore il rilancio del nosocomio abbiatense  e che la programmazione del nuovo POAS (Piano Organizzazione Aziendale Strategica) verrà condivisa con i Sindaci del territorio che incontrerà a breve. Si è detto inoltre disponibile a intraprendere un percorso con la Consulta attraverso una serie di incontri, da calendarizzare, in cui aggiornerà sui provvedimenti messi in atto per l’ospedale Cantù, al fine di rispondere concretamente alle esigenze espresse dal territorio dell’abbiatense.

     

     

    Articolo precedenteTorna ‘SILENT YOGA’ al Castello Visconteo di Abbiategrasso
    Articolo successivoA Bareggio non c’è più spazio per chi non rispetta le regole del vivere civile