Olimpiadi Internazionali di Scienze della Terra 2022: medaglia d’argento per Matteo Oldani

439

12 medaglie in tutto per la squadra italiana alla quindicesima edizione delle IESO

MAGENTA – Ancora poche ore e Matteo Oldani inizierà la 3F del Liceo Scientifico Donato Bramante, forte di un ultimo riconoscimento: la medaglia d’argento alle Olimpiadi Internazionali di Scienze della Terra (IESO 2022) nella gara individuale Data Mining Test, ottenendo il miglior punteggio della squadra italiana (27° posto nella classifica generale internazionale). Si è svolta dal 25 al 31 agosto questa edizione, ancora online a causa delle incertezze del quadro sanitario. Cornice si l’Istituzione scolastica Innocent Manzetti ad Aosta su invito dell’IGEO – International Geoscience Education Organisation, promotore dell’iniziativa.

È stata un’esperienza bellissima, sia lo stage di luglio che la gara di agosto – ci racconta Matteo; – durante le gare ho avuto l’opportunità di lavorare e confrontarmi con ragazzi e ragazze provenienti da altri paesi del mondo su un tema molto importante che è quello del riscaldamento globale. Inoltre, assieme ai miei compagni di squadra, accompagnati dai mentori e da professori dell’Università, abbiamo visto luoghi stupendi e di grande interesse scientifico come l’Osservatorio Astronomico e la miniera di Saint Barthélemy, siamo saliti sul Cervino e sul Monte Bianco con lo Skyway”.

La squadra italiana era composta da quattro ragazzi del biennio e quattro ragazzi/e del triennio.

Le prove sono state elaborate della coordinatrice nazionale delle Olimpiadi delle Scienze della terra per l’ANISN (Associazione Nazionale Insegnanti Scienze Naturali), prof.ssa Susanna Occhipinti, che, con lo staff tecnico, ha gestito tutta l’organizzazione delle IESO 2022, incluse le correzioni, le dirette e le cerimonie.

 

Anche quest’anno le prove hanno cercato di valutare sia le competenze che le conoscenze degli studenti partecipanti. I risultati della squadra italiana nelle diverse prove sono stati più che positivi, in particolare nel Data Mining Test, in cui gli studenti dovevano ricavare informazioni da dati vari, in temi e contesti diversi, che richiedevano di mettere in gioco molte competenze; esso era articolato in vari quesiti da risolvere utilizzando risorse digitali, elaborando dati e ragionando su carte e grafici.

Tre le medaglie d’argento: a Matteo Oldani (dal LS “Donato Bramante” di Magenta),  Paolo Basso (dal LS “Plinio Seniore” di Roma),  ed Erika Marcotullio (dall’IS “Regina Maria Adelaide di Aosta” di Aosta) e cinque le medaglie di bronzo: a Matteo Trombettan(dal LS “P. Frisi” di Monza), Mirko Darren Django (dall’IS “Aldo Moro” di Reggio Emilia), Alessandro Beretta (dal LS “A. Banfi” di Vimercate), Caterina Asquini (dall’ISIS “Malignani” di Udine) e Amina Charraki (dall’IIS “Curcio” di Ispica).

Articolo precedente+++ Incidenti sul lavoro: precipita da 20 metri, muore operaio a Milano +++
Articolo successivoAutonomia. Cecchetti, stoccata alla Gelmini: “L’ha frenata per oltre un anno, ora il centrodestra la realizzerà”