Nuovo logo per la Fondazione Ticino Olona

190

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

 

LEGNANO Cambiare il logo è stato un lavoro lungo, affascinante e anche non semplice. Siamo giunti al risultato soddisfacente al secondo tentativo.

 

Il primo, pur avendo elementi di qualità, non riusciva a trasmetterci tutto quello che desideravamo il logo comunicasse. Per il secondo tentativo abbiamo allora scelto un approccio cosiddetto “scientifico” o quasi; siamo partiti dalla necessità di recuperare la parola identitaria che mancava nel logo in uso [la parola “comunitaria” che definisce la specificità del nostro essere fondazione] e poi abbiamo ragionato sulle caratteristiche del territorio di nostra competenza da un punto di vista geografico, antropico e produttivo.

 

Ecco, il logo doveva dare un’idea simbolica dell’insieme, doveva parlare dell’inclusività e poi valorizzare la Comunità che nel territorio vive, facendola diventare elemento di aggregazione e soprattutto di solidarietà civile, sociale ed economica: insomma un insieme di persone che si fa carico dei bisogni dei meno fortunati e dei più fragili perché consapevole che solo un benessere diffuso è garanzia anche di benessere individuale.
E così nel logo sono stilizzate, con forme e colori diversi, l’agricoltura e l’industria; il paesaggio è richiamato dai fiumi e dai ponti che rappresentano anche i collegamenti: il tutto racchiuso idealmente in un cerchio che non si vede, ma si intuisce, rappresentante la Comunità che potrà avere un punto di riferimento nell’acronimo FCTO che rappresenta noi della Fondazione Comunitaria Ticino Olona.
Il nuovo logo racconta tutte queste cose, rappresentando l’innovazione nella continuità ma soprattutto l’innovazione. Ora si innova in due modi: facendo cose nuove o facendo in modo nuovo cose vecchie. Ecco noi oggi facciamo cose nuove e, pur nella continuità, cerchiamo di fare in modo nuovo le cose vecchie. C’era perciò necessità di dire ciò anche visivamente e siamo fiduciosi sul fatto che il nuovo logo risponda all’obiettivo. Ci impegneremo su questa nuova linea ma ci riusciremo davvero solo se sapremo coinvolgere la comunità in uno sforzo comune a sostegno di un welfare generativo.
Siamo felici ed emozionati e crediamo che sia stato un buon modo di festeggiare i primi quindici anni di vita della Fondazione. Qui la notizia

Il nostro logo si veste di nuovo

Il Fondo Memoriale “Siriana Fani”

Ci è sembrato naturale affiancare la presentazione del nuovo logo con l’illustrazione del primo fondo memoriale, di natura corrente, che attiviamo. Un fondo, fortemente voluto da Luca Croci, ex coordinatore del CDI della Società di Mutuo Soccorso di Malnate, che nasce per ricordare le qualità umane e l’intensa attività di solidarietà di Siriana Fani, volontaria di Malnate scomparsa nel 2020.

Il Fondo è finalizzato alla raccolta di risorse destinate alla LILT Associazione Provinciale Milano Monza Brianza APS per il miglioramento delle condizioni di vita dei malati oncologici e intende promuovere altresì la cultura del dono e della solidarietà nella Comunità, coinvolgendo privati, enti e aziende.
Qualsiasi persona fisica o giuridica, ente con o senza personalità giuridica, che condivida le finalità del Fondo può effettuare donazioni alla Fondazione, destinandole – in tutto o in parte – alla disponibilità corrente. Le donazioni godono dei benefici fiscali assicurati dalla natura di onlus della Fondazione Comunitaria Ticino Olona. La prima dotazione di 1.000 euro e tutte le risorse che perverranno saranno interamente disponibili per il sostegno del progetto Presidi Sanitari della LILT almeno fino al 2023.

Presidi Sanitari è un progetto di assistenza domiciliare fornita da persone e cose: le persone sono un’équipe composta da medici, infermieri, volontari e assistenti sociali; le cose sono tutti i presidi tecnici indispensabili (letti, carrozzine, sedie comode, materassi antidecubito, deambulatori e tanto altro ancora). Insieme, persone e cose, contribuiscono a migliorare la qualità di vita del malato e a facilitare il supporto da parte dei caregiver.

Qui la notizia:

Fondo Siriana Fani

Il Presidente della FCTO
Salvatore Forte

Articolo precedenteAbbiategrasso/Abbiatense, fondi affitto: misura riaperta fino al 27 ottobre
Articolo successivo++Boffalora, domani la ‘prima pietra’ di Vetropack: ci sarà il ministro Massimo Garavaglia