CronacaNews

Nuovi migranti in città, Gelli: “Il Pd tra dilettanti allo sbaraglio e imbarazzanti interrogazioni”

MAGENTA – Riceviamo e pubblichiamo dalla Lega Nord Magenta. Dopo l’annuncio dell’arrivo di nuovi migranti in città alla Cascina Calderara, ecco il comunicato stampa del CarrocciogelliGelli-Simone-1

Magenta. Sezione Lega Nord: nuovi migranti ad Agosto in città: il Pd magentino, tra dilettanti allo sbaraglio e imbarazzanti interrogazioni in Parlamento

 Se la situazione non fosse tragica, ci sarebbe solo da ridere. Vedere una Amministrazione che non sà che pesci pigliare,  non può che dispiacere, non tanto per i miserrimi attori di una pantomima che certo non piace ai magentini, quanto perchè questa triste telenovela che vede protagonisti, il Sindaco, il Prefetto, l’amministrazione di Magenta del Pd e qualche zelante deputato dello stesso partito,  si risolverà ancora una volta, con l’arrivo di nuovi immigrati clandestini nella nostra Città.

 Ma andiamo con ordine: La Lega Nord, dopo la notizia dell’arrivo di nuovi immigrati clandestini a Magenta, aveva dato al Sindaco la disponibilità per essere più forti di fronte al Prefetto di Milano, proponendo che una delegazione di tutti i partiti presenti in Consiglio Comunale, potesse partecipare all’incontro con il Prefetto. A questa ragionevole proposta della Lega, il Sindaco, nemmeno si è degnato, nelle scorse settimane, di rispondere. Risultato? Arriveranno altri immigrati nella nostra città. La cosa che più ci ha lasciati attoniti nonché basiti però, è l’interrogazione dell’Onorevole del Pd, Quartapelle, che chiede al Governo (imbarazzante, per non dire di peggio direi), le motivazioni per cui a Magenta arriveranno nuovi immigrati clandestini. All’interrogazione presentata al Ministro degli Interni avremmo potuto rispondere noi, senza alcun problema.

Innanzitutto, a Magenta, il Prefetto, ha trovato il ventre molle in una amministrazione che si è fatta buggerare dal sistema migratorio che per anni ha sostenuto. Quindi, arrabbiarsi oggi, cercando di fare la parte del cattivo, quando per anni si è sostenuto questo metodo in merito ai flussi migratori, mi pare quanto meno curioso per non dire avvilente.

Secondo motivo, a Magenta, nessuno ha mai tenuto una linea dura e chiara su questo tema, risultando, nello stesso Consiglio  Comunale, in più di una occasione, reticente rispetto alla richiesta di spiegazione da parte del capogruppo Gelli, andando a nascondersi, più di una volta, dietro le spalle di quel Prefetto che poi risulta essere il cattivone di turno. Avesse chiesto a noi, l’Onorevole Quartapelle, le avremmo gentilmente risposto, senza scomodare Renzi o l’innominabile Ministro degli interni.

Rimanendo a Magenta,  a fine Agosto, interrogazione parlamentare a parte, già superata nei fatti, considerate le notizie giornaliste diffuse in queste ultime ore, ci sobbarcheremo una ulteriore presenza di Migranti presso la Cascina Calderara. Siamo sicuri che il Sindaco e la sua Giunta, ci verranno a dire che hanno vinto una battaglia. Noi della Lega Nord, continuiamo, invece, a vedere un buio futuro per la nostra città e per il nostro paese; non si può più tollerare infatti che vi siano Sindaci come quello di Magenta che nulla ha fatto in questi anni per contrastare questa situazione, di fatto inseguendo i problemi che via via si sono palesati. Continueremo a denunciare questa grave situazione che si è venuta a creare nella nostra città. Continueremo a combattere affinché a Magenta non si ripetano casi simili”.

Tag
Vedi Altro

Redazione

Redazione Ticino Notizie

Potrebbe Interessarti

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi